Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

PACCHETTI SLACKWARE SCARICARE

Posted on Author Kitaxe Posted in Software


    Contents
  1. Pkgsrc su Slackware
  2. Installare Firefox su Linux
  3. Errore libstdc++5
  4. Storie Digitali

Porteus è costruita su Slackware e quindi, potenzialmente, può sfruttare tutti i Il procedimento è abbastanza semplice, una volta scaricato il pacchetto. Slackware – Scaricare, compilare e installare gli Slackbuilds file sorgenti, la loro compilazione e la creazione dei pacchetti per Slackware. Esiste poi un programma chiamato swaret in grado di cercare e scaricare patch o interi programmi consentendo di tenere la nostra Slackware. Installare software su Linux Slackware, Forum Linux e software: e ovviamente se il pacchetto dipende da altri pacchetti, devi scaricare.

Nome: pacchetti slackware
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 16.49 Megabytes

Per favore, aggiungi TurboLab. Siamo un progetto no-profit, e la pubblicità è indispensabile per pagare le spese.

Grazie per il tuo "unblock"! In ogni caso, rispettiamo la tua scelta: se deciderai di non sbloccarci, potrai comunque utilizzare il sito senza alcuna limitazione. Nascondi avviso per 3 giorni.

I pacchetti possono essere trovati nei repository.

Pkgsrc su Slackware

I repository non sono altro che dei veri e propri depositi di pacchetti. Potete anche contribuire e scrivere gli SlackBuild per i pacchetti facendo un piacere a tutti quelli a cui serviva un determinato pacchetto ma non sapevano come scrivere lo SlackBuild.

Due fra i repository di. Ma qual'è il motivo principale dell'esistenza dei pacchetti? La risposta è molto semplice, per una facile installazione, un facile aggiornamento, e una facile disinstallazione mantenendo il sistema pulito e scattante. Per diventare utenti root seguite questa procedura:. Questo comando installerà il pacchetto che gli passeremo come argomento.

Installare Firefox su Linux

Ad esempio se volessimo installare il pacchetto che abbiamo analizzato in precedenza inkscape allora il comando da lanciare da root è il seguente:. Nel caso in cui volessimo visualizzare lo "storico" dei pacchetti installati allora basterà lanciare il comando:.

Nel caso in cui vogliate disinstallare un programma avrete l'esigenza di rimuovere il pacchetto corrispondente. Il comando per rimuovere i pacchetti fuziona in modo del tutto simile al comando per installare i pacchetti. Il comando in questione è:.

Se volessimo disinstallare il pacchetto precedentemente installato inkscape allora il comando da lanciare sarebbe:. Nel caso in cui volessimo visualizzare lo "storico" delle rimozioni dei pacchetti allora basterà lanciare il comando:. Avete una versione nuova di un pacchetto e volete aggiornare quella vecchia?

Errore libstdc++5

Questi comandi per gestire i pacchetti sono una bella comodità, che diventa ancora più bella quando ci viene offerta una pseudo-gui in ncurses che ci permette di installare, rimuovere, aggiornare, visualizzare la lista dei pacchetti installati mediante le freccette, barra spaziatrice e invio.

Slackware mette a disposizione un tool con cui è possibile convertire un pacchetto. Il primo è utile per convertire singoli pacchetti mentre il secondo è consigliato per eseguire una conversione di massa dei pacchetti di un sistema. Lo script massconvert Purtroppo alcuni pacchetti necessari per WINE non fanno parte della lista. Si supponga di utilizzare lo script modificato. Procederemo alla conversione attraverso i comandi:. Il comando si occuperà della conversione.

Se avessimo fatto ricorso allo script istituzionale, avremmo dovuto convertire ulteriori quattro pacchetti attraverso il comando convertpkg-compat Segue la lista dei quattro pacchetti:.

Una volta installato le librerie a 32 bit, è consigliato reinstallare i driver della scheda video in modo che usino le librerie a 64 bit per le applicazioni a 64 bit e quelli a 32 per le applicazioni a I pacchetti proprietari forniti dai produttori di schede video dovrebbero contenere sia i driver a 32 che quelli a 64 bit, ma è molto probabile che solo i secondi siano stati installati su Slackware Si esegua quindi il comando:.

Che creerà due pacchetti uno contenente il modulo del kernel ed il secondo contenente le librerie. Si noti che il secondo avrà dimensione circa doppia del normale. Si rimuovano i vecchi pacchetti e si installino i nuovi:. E si proceda quindi al reboot della macchina perchè i nuovi driver vengano caricati all'avvio ed utilizzati dal sistema.

Potrebbe capitare che alcune applicazioni che fanno un uso diffuso della grafica 3-D, i giochi ad esempio, abbiano difficoltà a riconoscere quale versione dei driver utilizzare.

I sintomi consistono in un basso frame rate nonostante una configurazione conservativa degli effetti grafici, nel disegno non corretto dei poligoni tridimensionali, nell'apparizione e sparizione delle texture, nella mancata definizione delle ombre o altro ancora. Per farlo è necessario lanciare da shell il comando:. Per far si che la configurazione venga caricata automaticamente al login è possibile modificare il file. Siamo quasi giunti alla fine del viaggio.

Una volta che il sistema è multilib compliant tutto quel che serve per far girare software a 32 bit è installarlo.

Storie Digitali

Tutto il software Windows a 32 bit in grado di girare su di un sistema operativo Slackware a 32 bit dovrebbe funzionare senza problemi anche su Slackware Il pacchetto di WINE a 64 bit wine WoW64 è l'abbreviazione di Windows on Windows Un sottosistema in grado di far girare binari per Windows a 32 bit su un sistema a WoW64 è una delle novità della versione 1. Il pacchetto è stabile, ma rilasciato a scopo di test; Si raccomanda l'uso della versione 32 bit di WINE per il quotidiano.

Maggiori dettagli circa WoW64 possono essere reperiti dal sito: WineHq. Il 27 Aprile del è stato ufficializzato il rilascio della versione La procedura per estendere una distribuzione a 64 bit pura in una multi-libreria, in grado cioè di eseguire programmi a 32 bit, è rimasta grossomodo invariata. Di seguito sono elencate le poche differenze rispetto a Slackware I pacchetti multi-libreria per Slackware Non converte invece purtroppo fribidi : una libreria che consente il supporto a lingue che si scrivono da destra verso sinistra.

Una versione dello script modificata perchè converta anche fribidi è reperibile all'indirizzo: Updated massconvert Un ultimo appunto riguarda l'installazione dei driver ATI proprietari. Le versioni più recenti non creano due pacchetti, ma uno soltanto. Inoltre il programma di installazione riconosce in automatico la distribuzione Linux.

Il programma lavorerà in autonomia. Il 19 Settembre del è stato ufficializzato il rilascio della versione Come nel caso della precedente Di seguito sono elencate le differenze rispetto a Slackware Il pacchetto per le librerie Mesa distribuito con Slackware LibOSMesa è una libreria utilizzata da WINE per il rendering tramite OpenGL delle immagini bitmap e la sua mancanza potrebbe incidere negativamente sul funzionamento di alcune applicazioni.

È necessario ricompilare Mesa abilitando il supporto a OSMesa ; per farlo sarà sufficiente seguire i passi descritti di seguito:. I pacchetti mancanti dall'appello sono: fribidi , nettle , pkit e xsane.

Fribidi è una libreria che consente il supporto a lingue che si scrivono da destra verso sinistra. Nettle è una libreria per la crittografia.


Ultimi articoli