Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

GRONDAIA NON SCARICARE

Posted on Author Shakashicage Posted in Rete


    Se ci accorgiamo che, a vista, la grondaia è sì sporca, ma non così sporca . Ogni pluviale prima di scaricare nel condotto della acque reflue. Ciao a tutti, Vorrei un parere da parte vostra a proposito dell'utilizzo delle grondaie per scaricare acque diverse da quelle meteoriche. Abito in. Naturalmente non è il sistema usuale per fare scaricare le acque pluviali delle grondaie della copertura, che avviene normalmente a mezzo di. I canali di gronda e le pluviali permettono di smaltire le acque piovane delle acque piovane è un sistema che non richiede grossi interventi di.

    Nome: grondaia non
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 60.68 Megabytes

    Se esistono pubblici colatoi, deve provvedere affinché le acque piovane vi siano immesse con gronde o canali. Si osservano in ogni caso i regolamenti locali e le leggi sulla polizia idraulica.

    Sei un professionista e necessiti di una ricerca giuridica su questo articolo? Un cliente ti ha chiesto un parere su questo argomento o devi redigere un atto riguardante la materia? Inviaci la tua richiesta e ottieni in tempi brevissimi quanto ti serve per lo svolgimento della tua attività professionale!

    Anche se è più semplice misurare da terra, il metodo più preciso richiede che tu salga su una scala, e con l'aiuto di un amico prenda le misure corrette in modo da eliminare le possibilità di errore.

    Fai uno schema del tetto, da portare dal rivenditore. Descrivi la forma e inserisci le misure corrette. Scegli se optare per un kit completo di tutti gli elementi, oppure se acquistare le varie parti separatamente.

    In molti casi, il rivenditore ti propone dei kit di montaggio che comprendono elementi ed accessori per completare una certa lunghezza. Anche se in questo caso non ti devi preoccupare di dimenticare elementi, i kit pronti tendono ad essere più costosi che i corrispondenti elementi singoli, e potenzialmente causano maggiori sprechi o rischio di mancanza di qualche componente necessario a completare l'opera.

    Se decidi di acquistare i componenti separati, opta per sezioni di grondaia in PVC lunghe 3 metri, che possono essere tagliate a misura con facilità. Sempre meglio procurarsi qualche metro in più piuttosto che dover tornare al negozio una seconda volta. Ti servono inoltre giunti, angolari, elementi di chiusura per le estremità, e supporti da montare ogni 50 cm circa.

    Ti servono anche tubi di scarico, giunture ad angolo e staffe di supporto per gli scarichi. Se ti servono consigli, rivolgiti ai rivenditori specializzati o leggi le istruzioni sui kit di montaggio. Segna la pendenza sul bordo del tetto, con un filo gessato.

    Quando procederai con l'installazione, non dovrai segnare o misurare ogni elemento, e per questo è utile fare le misurazioni e segnare le pendenze prima di cominciare il lavoro.

    Prevedi una pendenza da mezzo a un centimetro ogni 3 metri lineari per grondaie delle lunghezza complessiva inferiore ai 10 metri per sezione. Le grondaie richiedono una lieve pendenza per consentire all'acqua di scorrere agevolmente e non ristagnare. Per le sezioni più lunghe di 10 metri, segna il punto più alto a metà della sezione, e prevedi una pendenza verso i due lati e in direzione degli scarichi.

    Acquista su Amazon.it

    Per sezioni più lunghe di 12 metri, puoi in alternativa prevedere uno scarico unico centrale e tenere una pendenza inversa, ovvero dall'esterno verso l'unico punto di scarico.

    Valuta la soluzione migliore prima di procedere con l'acquisto dei componenti. Metodo 2. Installa gli scarichi in corrispondenza degli angoli dell'edificio.

    Usa un trapano o un cacciavite elettrico per installare gli scarichi fissandoli con viti e tasselli lunghi almeno 3 cm.

    Le grondaie verranno agganciate agli scarichi, e per questo è importante che questi siano installati per primi in modo da fornire la guida per il lavoro successivo. Assicura i supporti per le grondaie seguendo la linea inclinata che hai segnato prima con il filo gessato. Installa dei supporti ogni 50 cm circa, e almeno 2 o 3 cm sotto il bordo del tetto.

    Fissa elementi angolari per congiungere le grondaie nei punti dove non è previsto uno scarico. Il limite di questa tecnica è l'impossibilità di vedere dentro alla grondaia e di sapere se davvero stiamo rimuovendo tutto il materiale. Certo, se qualcuno potesse avere una telecamera montata su un piccolo drone e guidarci nella pulizia allora sarebbe il massimo.

    Manutenzione e sostituzione delle grondaie

    L'alternativa tecnologica è quella di ricorrere ad un piccolo robot che, come una sorta di talpa, percorre la grondaia in tutta la sua lunghezza gettando fuori tutti i materiali che incontra sul suo percorso grazie ad uno scovolo rotante montato sul davanti.

    Anche in questo caso per un risultato ottimale è bene che il robot possa intervenire su un materiale non imbibito d'acqua altrimenti potrebbe non riuscire a rimuovere le ostruzioni. Ogni pluviale prima di scaricare nel condotto della acque reflue dovrebbe avere un pozzetto ispezionabile a livello del terreno. Quando si opera la pulizia delle grondaie è assolutamente buona norma aprire questi pozzetti prima di procedere alla pulizia. La cosa ottimale è che vi fossero due persone, una che opera sul tetto e l'altra che opera a terra.

    Quindi la cosa da fare nella parte alta del pluviale è eliminare le ostruzioni con un lungo palo o un apposito scovolo quindi ripulire con un getto d'acqua.

    Se, come probabile, il foro di scolo della grondaia si collega al pluviale con due semi-curve, allora provate ad inserire un pezzo di filo di ferro in modo tale da riuscire a farlo passare attraverso questi gomiti. Una volta rimossi tutti i detriti che potevano ostruire il sistema di scolo sarebbe bene pulire tutto con acqua spruzzata con un tubo di gomma.

    Questo consentirà di fare defluire anche i residui di sabbia e polvere lasciando la grondaia perfettamente pulita.

    Intervenire con idropulitrici e getti d'acqua a pressione è, salvo in casi eccezionali, assolutamente non necessario. Personalmente ritengo che la gabbia parafoglie sia molto utile nei casi in cui si ha la possibilità di intervenire spesso per rimuovere le foglie che si sono accumulate, in caso contrario rischia essa stessa di costituire un tappo per il corretto deflusso dell'acqua piovana.

    Una delle maggiori cause di intasamento di grondaie e pluviali è data dalle foglie che in autunno cadono dagli alberi e si depositano all'interno.

    Va da sé che avere alberi attaccati a casa non è mai cosa buona. Anche eventuali rampicanti, come ad esempio la vite canadese, dovrebbero essere potati periodicamente in modo tale da non consentire loro di arrivare mai al livello della grondaia.

    Le coperture di alcuni tetti sono fatte con tegole o coppi ricoperte di graniglia che, con il tempo, si stacca e si deposita nella grondaia.

    Guida completa all’installazione di una grondaia

    In questo caso c'è poco da fare se non cercare di intervenire con una pulizia periodica che eviti l'accumulo di tale graniglia nella grondaia. Roberto Sala. Previous Article Copertura del tetto: i vari tipi di tegole. Next Article Riparare la porcellana con il latte, funziona? Articoli più letti. Come si prepara la malta di cemento per la muratura.

    Iniziamo dai problemi di esposizione.

    In questo caso non bisogna far altro che appurare la natura del problema, come ad esempio la vite allentata di cui avevano già parlato, e ripristinare la giusta pendenza. Per liberare una grondaia intasata è dunque necessario, il più delle volte, effettuare un accurato lavoro di pulizia.

    Ma in che modo deve essere svolta questa attività? Qual è il periodo ideale per eseguirla? E quali sono le precauzioni da prendere per la propria sicurezza? Le risposte a queste domande le trovate nel paragrafo a seguire, nel quale vi forniamo tutti i consigli utili per una buona manutenzione della grondaia!

    Come già detto in precedenza, il primo aspetto di cui bisogna tenere conto nella manutenzione delle grondaie è quello relativo alla sicurezza personale. In ogni caso è importante svolgere queste operazioni con una seconda persona che possa aiutarvi in caso di bisogno. Come procedere con la pulizia? Dopo aver preso tutte le precauzioni del caso, salite sulla scala portando con voi una cazzuola ed un secchio. Per facilitare il lavoro è consigliabile svolgere questa operazione dopo diversi giorni consecutivi di bel tempo.

    Dopo aver svolto questa operazione, coprite la parte principale con una rete in modo tale da evitare possibili intasamenti.


    Ultimi articoli