Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

TASSE SCUOLA PSICOTERAPIA SCARICA


    Le spese per corsi di specializzazione, di dottorato e master universitari di primo esecondo livello possono essere detratte nella dichiarazione dei redditi. delle spese sostenute per la scuola di specializzazione in psicoterapia. il 19 % dell'onere sostenuto, nei limiti del costo di tasse e contributi previsti per un. Detraibilità delle spese relative alla scuola di Specializzazione. affrontare quando si iscrive ad una Scuola di Specializzazione in Psicoterapia. orientarsi per portare in deduzione dalle imposte il solo 19% del costo di iscrizione. dove puoi scaricare la lettera del Commercialista in risposta alla domande dell' Ordine. Quanto posso scaricare nel , come spese universitarie private alle tasse e ai contributi di iscrizione per la frequentazione di corsi post lauream, di Corsi post-lauream o scuole di specializzazione (medicina, psicologia, etc).

    Nome: tasse scuola psicoterapia
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 23.63 Megabytes

    Sono specializzato in Psicoterapia Cognitivo Comportamentale. Ho pubblicato numerosi articoli e libri. Sono specializzato nelle seguenti aree di intervento. Il percorso terapeutico prevede un primo incontro a carattere conoscitivo.

    Dipende da diversi elementi — ad esempio in quanto tempo desideri raggiungere dei risultati, oppure per quanto tempo i fattori che ti hanno portato a cercare un aiuto, hanno inciso nella tua vita. Aiuto le persone che sperimentano una condizione di disagio a ritrovare il benessere.

    Società Adleriana Italiana Gruppi e Analisi. Presidente: Dr. Scuola S. Riconosciuta M. Sono aperte le iscrizioni alla Scuola S. Modalità di ammissione. Accedono alla Scuola i laureati in Medicina e Chirurgia o in Psicologia iscritti ai relativi Albi o che conseguano l'abilitazione entro la prima sessione utile dall'effettivo inizio dei corsi.

    L'ammissione alla Scuola è subordinata alla verifica dei titoli e al superamento di un colloquio di idoneità. Colloqui informativi su appuntamento. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo. Segnaliamo l'apertura delle iscrizioni al corso:. Anno Il percorso formativo, teso a consolidare le conoscenze e le competenze apprese durante il corso di laurea ed i tirocini, è completato da esercitazioni pratiche su casi clinici e dalla discussione sui temi della prima prova scritta.

    Scarica la Brochure. Scarica il Modulo di Iscrizione. Segnaliamo l'apertura delle iscrizioni ai prossimi.

    Le giornate aperte prevedono un momento informativo sul percorso di studi e la possibilità di accedere ad alcune ore di lezione teorico-pratica; costituiscono quindi un'occasione per conoscere la Scuola, i Docenti e gli Allievi in modo diretto.

    Alla fine è tutta formazione privata che dà un titolo praticamente a tutti quelli che pagano se non ti prende la scuola A, proverai con la B, poi la C… non ho mai sentito di uno che, con i soldi in mano, non si è specializzato! Ergo se il titolo non viene negato a nessuno è palese che non vale molto!!! Perché gli specializzandi in materie giuridiche non invidiano i medici e voi si? Ma, se mai, vi fosse data tale opportunità, i posti di specializzazione in psicoterapia non potrebbero essere superiori a quelli di una sola branca medica fate il conto: tra i 3 e i 10 annui per ogni ateneo.

    La cui competenza non è condizio necessaria ne sufficiente allo status di specializzandi. Insomma: per quale motivo e con quali soldi vorresti essere pagata?!? Se vado da un qualunque professionista, un medico come un archidetto, è normale che mi pongo domande ma non ha la pretesa di educarmi! Secondo me, finché metterete la Psicoterapia al centro di tutto anche al centro delle Vs vite, quindi facendo sacrifici x questo sarete sempere più sul versante dei santoni che dei professionisti.

    Scusami non sono uno psicologo, se lo fossi, forse sarei anche io integralista della fede psicoterapeutica!!! Unica linfa della coscienza…. Antonio, mettere sullo stesso piano il counselling e la psicoterapia significa aver capito molto poco di cosa siano entrambi.

    PS sono uno psicologo clinico, mi sto formando in ospedale lavorandoci non solo sui libri come sostieni tu e la collaborazione con le altre figure professionali medici in primis è ottima. I ciarlatani sono altri, mi dispiace. Non certo noi psicologi. Lo prendo come un complimento? Non ha idea di quanto i biologi odino i medici che hanno la possibilità di lavorare nei loro laboratori senza specializzazione a volte.

    Molte delle loro conoscenze rimangono ai tempi della laurea. Ma da qui a dire che un medico sia migliore di uno psicologo, per me ce ne vuole. Loro hanno più opportunità e meno tarli a fine mese a cui pensare. Io per esempio non andrei mai da un neospecializzato in psichiatria che non ha frequentato anche la scuola di psicoterapia, perchè in molti casi le sue conoscenze di psi clinica sono rimaste al suo esame della laurea a base fortemente psicodinamica, tra le altre cose e molto probabilmente si sarà formato in specializzazione solo su casi molto gravi psicotici e depressi su tutti….

    Come detto, non sono uno psicologo. Per il resto le faccio presente due cose: -il neo specializzato in psichiatria che se non è psicoterapeuta userà solo farmaci , che dice lei, ha fatto un concorso publico per un vero numero chiuso. I posti non sono molti e, se ci fosse la meritocrazia, avremmo certezza che fosse anche bravo. Allo psicologo specialista in psicoterapia è bastato pagare e ciuccio, incompetente, asino che sia sarà ipso facto specialista in Psicoterapia con buona pace del ministero della sanità!

    Voi psicologi potete fare mietere quante vittime che volete, dubito che qualcuno vi chiederà conto!!! Complimenti, se tutti gli psicologi fossero come te, sareste una classe professionale seria, stimata e riconosciuta. Se poi lei, dal punto di vista clinico, ha bisogno di una psicoterapia e preferisce un approccio principalmente farmacologico è liberissimo di rivolgersi ad uno psichiatra e non ad uno psicologo terapeuta..

    In tutta onestà non capisco questo suo livore, lei è fortenmente aggressivo! Ok, la penso diversamente da lei, e allora? Mi vuole forse far inciampare nei luoghi comuni circa gli psicologi e la necessità che hanno di capire loro stessi. Quindi tutte le sue argomentazioni risultano inesatte. Ad ogni modo il suo ordine non le impone ne questa correttezza ne alcuna altra cautela professionale.

    In effetti i toni inopportuni denunciati da Antonio sono reali ed oggettivi. Punto secondo: ho dedotto prima che lei non è un mio collega, in quanto uno psicologo non confonderebbe mai il counselling con la psicoterapia, e non confonderebbe la psicologia con la psicoterapia.

    Lei critica aspramente e insulta la categoria degli psicologi si rilegga i suoi post per poi ora sostenere che sta criticando solo gli psicoterapeuti, elencando inoltre una serie di luoghi comuni sulla professione dello psicoterapeuta e dello psicologo che fa evincere il fatto che lei non conosce bene cosa sia la psicologia e che cosa sia la psicoterapia.

    Cordiali saluti. E questo per tre motivi:. Quindi non è una nostra prerogativa. Gentilissimo Armo, francamente non Vi capisco!

    Seminario LA PSICOTERAPIA COGNITIVO COMPORTAMENTALE

    Non so se sia insicurezza, impulsività, paranoia posso usare questo termine? Perché tenta di battere il suo interlocutore fuori dalla disputa dialettica?

    O almeno non mi pare! Forse, se avessi studiato psicologia, magari sarei il portabandiera degli invidiosi… Il Signore me ne scampi! Forse ci sono regole diverse per i diversi atenei… — Lei dice che lo psicologo rischia? Se mi fa un esempio gliene sarei grato. Infine, come alcuni di voi avranno capito mi piace confrontarmi con chi la pensa diversamente da me trovo inutile parlare con chi le pensa come me.

    Un po la psicologia e il mondo degli psicologi mi incuriosisce. Che vi devo dire? Ad una disamina tra opinioni differenti quindi potenzialmente costruttiva con un Carneade qualunque, gradite più un collega allineato e coperto che vi dica: avete ragione!!! Molta ragione!!! Siete bistrattati e maltrattati, il mondo è cattivo, se solo fosse buono….

    E che ve ne fate??? Contenti voi….

    Sono indubbiamente colpito dagli scritti dei colleghi. I costi sono assolutamente elevati, ma come dire , si sapeva no? Da Psicologo laureato nel corso di laurea di 4 anni e subito opportunità di partecipare a concorsi in quanto la specializzazione non era obbligatoria mi chiedo per esempio cosa spinga molti giovani colleghi a frequentare un corso di laurea con molte materie relative alle neuroscienze, con relative costose specializzazioni successive e scarse opportunità lavorative , anzichè frequentare medicina.

    Ritengo comunque assolutamente comprensibile il dolore dato dalla frustrazione , consapevoli del tanto impegno emotivo ed economico scarsamente riconosciuto. La proposta di pagare gli specializzandi, come accade a medicina, guardando i fatti non mi pare percorribile se non sul piano delle idee.

    Vi dico queste cose da psicologo pubblico , che soffre accanto ai propri tirocinanti, alcuni dei quali veramente illuminati. Vi spaventereste dato che la mia è una scuola psicoanalitica.

    Voi ora penserete ma tra tante scuole la più costosa mi dovevo scegliere?? Chi sceglie di fare il nostro lavoro non lo fa solo per gli altri ma anche per sè, quindi se siamo i primi a non crederci come si fa??

    In bocca al lupo a tutti e…buona vita!! Che le scuole private siano un business è indubbio, soprattutto quelle private. E la qualità degli insegnamenti andrebbe verificata maggiormente dal ministero che le ha autorizzate. Mi è piaciuto tanto leggerti, in bocca al lupo per la tua scuola…e anche a me per la mia!

    La gente non pensa a lungo termine … fatelo anche voi, da professionisti. Complimenti per la foto, sembra proprio una Psicologa: carina e, irrimediabilmente, infelice! Complimenti anche a chi invidia i medici! Perché i commercialisti non invidiamo gli avvocati?

    Per questo siete vulnerabili al fascino delle specializzazioni ed ai costosissimi, quanto inutili, master! Conosco pochi di voi che si prendono meno di 50 euro. Una mia amica Vs collega crede che lo psicologo sia un lavoro usurante ahahah ma avete mai preso una vanga in mano Concludendo temo che Psicologo sia una diagnosi più che un titolo di studio.

    Siete sognatori, spesso poco concreti e vi siete fatti abbindolare dal luccichio di un titolo affascinante! Ora vorreste anche guadagnare? Peccato: toccava essere concreti, dovevate pensarci prima!!! Aggiungo inoltre che non è facile cambiare un sistema abbastanza fallace e disorganizzato partendo dal basso. Molti neolaureati ci entrano quando i giochi già sono fatti. Vogliamo parlare dei tanti medici psichiatri direttori di scuole di specializzazione che in questo sistema ci campano e contribuiscono ad abbassare ancora di più il nostro status professionale?

    Certamente no! Ma lei mi conferma che sono parziali, non inesatti!!! Per gli psichiatri-direttori di scuole che danneggiano gli psicologi… io ci credo poco meglio un direttore bravo che uno cane, indipendentemente dalla formazione! Ad ogni modo lo spunto di riflessione potrebbe essere: tra i requisiti da valutare al momento della scelta è il numero di docenti psicologi e psichiatri ed i rispettivi ruoli… Saluti.

    Si nota una certa rabbia e invidia nei nostri confronti, come giustamente scrive qualcuno ha inanellato una serie di pregiudizi e stereotipi sullo psicologo che corrispondono poco alla realtà delle cose. Ci piacerebbe sapere che professione lei esercita. Forse non sa che il web è un luogo libero dove, rispettando le regole della buone educazione e, possibilmente, della disciplina mentale, ci si confronta liberamente. Guardi che la mia era una domanda legittima, non le ho intimato di andarsene via dal forum o chissà che.

    La prego, non urli e stia sereno. Non mi devo vergognare proprio di nulla. Ti svelo un segreto dialettico che Armo, Dada e forse altri hanno compreso e tu no: non essendo uno psicologo, partivo avvantaggiato! Avevi tutto da perdere e nulla da guadagnare a confrontarti con me!

    Mi spiace dirlo, puoi arrampicarti sugli specchi, ma la figura fatta da te non rende giustizia alla tua professione. Concludendo, posso dire che mi spiace: chi di voi è in gamba, insieme a chi lo è di meno; chi di voi ha tanto studiato, insieme a chi lo ha fatto di meno etc.

    La Psicoterapia cognitiva. Riferimenti concettuali e basi teorico-applicative.

    Che brutto mondo che è il vostro! Dopo tanto penare, non siete riconosciuti e se siete degli inguaribili sognatori, come è vero per alcuni, è grave che chi si è fatto pagare per formarvi, non vi abbia aperto gli occhi!!! Signor Antonio, non ho insultato nessuno.

    Addirittura siamo disposti ad accogliere qualsiasi persona nei corsi di counselling, per far guadagnare i soliti noti formatori, svendendo secondo me strumenti essenziali ed esclusivi del nostro lavoro, acquisiti dopo tanti anni di studio e fatica! Ho espresso ora la mia personale opinione a riguardo, andando purtroppo fuori tema, ma mi è sembrato legittimo farlo.

    Nel mio caso io ho proposto un progetto che è stato approvato e adesso sono coordinatrice di un corso di formazione in cui ho coinvolto altri due miei compagni di corso.

    In ogni caso credo che anche se si sceglie di non fare la scuola di specializzazione, fare una terapia personale sia estremanete utile per chi vuole lavorare come psicologo.

    Se dovessi fare un bilancio in termini di costi e benefici direi che euro valgono le esperienze che sto vivendo. Ciao puoi dirmi il nome di questa scuola? Scusate, ma non capisco il dibattito in corso. Se poi uno vuole pagare o Esatto Giandomenico, io credo che il dibattito sia anche sulla qualità, credo che Nicola abbia ragione nel dire che bisogna scegliere con attenzione la qualità della formazione su cui si decide di investire.

    Senza sorprese…magari informarsi adeguatamente prima di fare una scelta riserverebbe meno sorprese. Ciao ma tu sei soddisfatto della tua scuola? Ciao Ornella, sono capitato per caso su questa pagina e, siccome ho conoscenze psicologiche indirette, provo a dire la mia! La verità è che nessun tuo collega risponde alle tue domande.

    Non lo sanno, non credo che abbiano sufficiente spirito critico e ragionamento divergente per mettere in discussione i loro presupposti. Facci caso, la maggior parte di questa classe di professionisti non fa autocritica! Gli psicoterapeuti sono inguaribilmente chiusi in un mondo rosa, tutto loro fatto di mille collqui clinici giàmmai discorsi. Parlare con gli psicologi mi ha sempre lasciato perplesso, qui poi siete tantissimi….

    Grazie a queste convenzioni coprono, a costi esosi e, talvolta, con professionalità qualitativamente discutibili ed orari molto variabili un gigantesco buco formativo. La cosa interessante è che nessuna università si prefigge di voler coprire tale buco con corsi istituzionali. Come anche sarebbe interessante capire quante scuole di psicoterapia esistono e quanti psicoterapeuti sfornano ogni anno! Concludendo, la verità è che gli psicologi si possono facilmente dividere in due gruppi: I polli, che sono alla mercé del primo incantatore che passa; e gli psicologi svegli che hanno capito che i soldi quelli veri li fai sui colleghi, gli unici che possono venire in terapia anche quattro volte la settimana e possono seguire qualsiasi corso volto a sopperire a quel incolmabile vuoto dato più dalle insicurezze caratteriali che non da incompetenza!!!

    Ho letto solo i primi due periodi e mi sono bastati per condividere pienamente quanto detto da Bruno. Ciao a tutti. Innanzitutto, perchè la scuola di psicoterapia non viene aggiunta come un ultimo anno universitario facoltativo per chi intendesse diventare psicoterapeuta? Sarebbe molto più economico in termini di costi e di tempo…olte al fatto che ci sarebbero più controlli alla qualità dei percorsi di formazione rispetto a oggi. Ripeto, il mio intento è quello di lanciare un punto di vista alternativo, spero fonte di riflessioni… In bocca al lupo a tutti!!!

    Invece ne hanno fatti due livelli entrambi molto teorici e nulla è cambiato. Quanti di questi sarebbero stati professori universitari che a lezione, in facoltà, ti insegnao la storia della dottrina e, sotto compendioso pagamento, nei we, ti insegnano come usare la stessa dottrina.

    Il numero di specializzandi bocciati è indicativo della selettività della scuola, quindi potrebbe essere ditrettamente proporzinale alla qualità! Insomma da non-psicologo posso dirvi che vi vedo maluccio: ci sono tutti gli elementi per capire che siete stretti tra un titolo che vi è costato 5 anni di fatica con il quale si lavora poco e niente ed un titolo che costa un euro circa e non ha nemmeno un buon ROI. E voi, schiacciati al centro!!! Peccato che la reazione della categoria è deludentemente ipoaggressiva.

    Curioso modo di opporvi che avete….

    Ossia corsi tenuti nel fine settimana con cadenza mensile. Oggi tale modello formativo è a mio avviso assurdo perchè costringe i giovani psicologi a parcheggiare per altri 4 oggi 5 anni. Anche la supervisione potreebbe essere agevolmente svolta sia durante la formazione in aula che durante il tirocinio.

    In tal modo la formazione si ridurrebbe in 1 o 2 anni con costi certamente minori. E poi perchè solo da Enti privati che spesso speculano? Le liberalizzazioni e la libera circolazione delle professioni in ambito europeo in Italia sono solo una chimera. Siamo ancora alle gilde medievali ed alle corporazioni del ventennio fascista, il tutto a difesa dei pochi baroni e dei molti che sono costretti a pagare i loro privilegi.

    Di natura ottimista sono pessimista sulla possibilità di un cambiamento. Alle prossime elezioni eleggeremo ancora dei cialtroni che nulla cambieranno. Grande Luciano!!! Io non ho intenzione di fare la scuola di psicoterapia, sia perchè so che il campo è già saturo, sia perchè vorrei lavorare nella riabilitazione neuropsicologica o psichiatrica, dunque mi basterebbe il titolo di psicologa.

    Ma… e qui arriva il ma.. In UK gli psicologi scolastici sono i più pagati e ogni scuola ne ha uno almeno part-time. Che si fa ora? Ci si lamenta e basta? Cheers, Giovanni. Quindi molti colleghi si iscrivono alle scuole di psicoterapia convinti che una volta usciti troveranno sicuramente lavoro perché anche psicoterapeuti vedi concorsi pubblici Ed ecco il dilagare delle numerosissime scuole di specializzazione.

    Non voglio essere vittimista, ma non si lavora. Questo è un fatto. Di chi è la colpa? Non nego che qualche eccezione ci sia, ma poche. Chi si laurea in medicina o in giurisprudenza o in architettura, ecc, prima o poi lavora, magari non diventerà ricco, ma lavora dignitosamente e mette a frutto iol tempo e i soldi spesi. Troppi errori a monte. Auguri a tutti i colleghi. Finalmente trovo una collega, analista e vecchietta come me. Non voglio commentare, rispondo alla domanda di Nicola: La mia formazione Psicoanalitica è costata 50 milioni!

    In compenso, e la collega potrà confermare, fra di noi non si sono mai viste simili baruffe, lavoravamo tutti insieme per creare questo famoso Albo e Ordine del Lazio. Non so di dove sia la collega, che cordialmente saluto.

    Gianna Porri PS: Non intendo entrare nelle polemiche, non le trovo utili per rimediare ad una situazione già critica che rihiederebbe unione e lavorare compatti. Saluti a tutti. Esistono concorsi per gli Psicologi della Salute? Io ho fatto solo un anno di scuola, poi ho lasciato per vari motivi: economici, lavorativi, logistici….

    La psicoterapia in Italia non ha mercato, lo psicologo e lo psicoterapeuta, ma tanto pochissimi sanno che le due cose sono diverse, del resto spesso veniamo confusi anche con lo psichiatra… viene visto ancora come il dottore dei matti, ci vada chi matto lo è davvero, io no di certo! E allora che senso ha buttare soldi per poi di nuovo faticare per arrivare a fine mese??? Non ne abbiamo già buttati abbastanza ma molti meno per fortuna!

    E che stipendio! Io non ho potuto fare la scuola di specializzazione proprio a causa dei costi. Oggi ne ho un grosso rimpianto sia perchè penso che mi avrebbe dato più sicurezza operativa che è la cosa che più ho cercato e che meno ho trovato , sia perchè è richiesta dalle strutture che a vario titolo usufruiscono di Psicologi. Io purtroppo sono rimasta davvero delusa dalla scuola di psicoterapia che ho da poco terminato. La mia testimonianza riguarda la scuola ad indirizzo psicoanalitico COIRAG e sinceramente se tornassi indietro non spenderei una barca di soldi per non imparare assolutamente nulla!!!!

    Gentile Nicola colgo il suo suggerimento per raccontare anche io la mia esperienza formativa. Fortunatamente ho avuto alle spalle una famiglia che mi ha permesso questa ingente spesa. Ci sono stati costi extra non obbligatori ma eventi volontari, alcuni gratuiti altri a pagamento convegni fuori città, seminari, ….

    Ora sto lavorando privatamente come psicoterapeuta e la qualità del mio lavoro mi soddisfa: non troppo la quantità, perché i pazienti sono pochi per potermi permettere di mantenere il mio tenore di vita, ed è per questo che svolgo un altro tipo di lavoro parallelamente alla libera professione, e questo secondo lavoro non mi disturba. Non lo studio, perché in casa mia ho ricavato uno spazio per il mio lavoro.

    Alla fine dei conti, quello che ho ottenuto ed i mezzi finanziari per ottenerlo li conoscevo già prima di intraprendere questo percorso, nessuna sorpresa, tranne piccoli dettagli precedentemente immaginabili. Che dire? Un colpo al cerchio ed una alla botte: la scuola mi ha fatto conoscere molti autori, teorie e tecniche che non conoscevo.

    Tante idee o teorie che abbiamo appreso vanno anche messe costruttivamente in discussione, viste da punti di vista differenti e perché no, anche cambiate. Salve a tutti, Volevo fare alcune precisazioni. Noi psicologi e qui ha ragione Antonio che ci critica perchè siamo ridicoli, ci hanno denunciato i counselor perchè facciamo il loro lavoro!

    Ben venga questo sito che paga Nicola, grazie, e ben vengano le iniziative che promuovono la buona psicologia. Il costo delle scuole di psicoterapia è elevato? Cara Elena, ho letto il tuo commento e lo condivido pienamente quasi … rimango perplesso su un punto..

    Quanto posso scaricare nel 730 2018, 2019 come spese universitarie private

    Perché saremo ridicoli? Perché i counselor ci hanno denunciati? Non ho capito bene questa frase…. Ciao Giuseppe, grazie, i counselor ritenevano che gli psicologi non potessero fare i counselor o usare la parolo counselig possono farlo solo loro ma fortunatamente hanno perso.

    Buone cose a tutti. Alla fine ho fatto qualche seduta di terapia didattica e non psicoterapia, perchè non era stata valutata necessaria nel mio caso. In totale ho quindi speso circa euro sempre fatturati. Io ho risolto il problema scegliendo di non iscrivermi a nessuna scuola di Specializzazione!!!


    Ultimi articoli