Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

STATINO CARABINIERI SCARICARE


    Statini. .. Per accedere al CCAppStore è necessario scaricare un' applicazione disponibile all'interno di MySite web. I passi da seguire. Area riservata al personale in servizio dell'Arma dei Carabinieri. Per accedere al servizio occorre essere in possesso delle credenziali personali. Queste. Infine, con l'utility “Statini Paga on-line” ogni militare, nel rispetto della privacy, può visualizzare e stampare il proprio cedolino paga degli ultimi dodici mesi. È arrivata la busta paga.

    Nome: statino carabinieri
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. iOS. Windows XP/7/10. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 63.51 Megabytes

    Contiamo moltissimo sulla vostra collaborazione. Il questionario richiederà solo pochi minuti del vostro tempo. Accedi all'Area Personale. Accedi alla Community. Vai al contenuto della pagina. Come fare per…. Denuncia Vi Web.

    Nell'affermare il principio di cui in massima la Corte ha escluso che costituisse falso ideologico per omissione la mancata timbratura, da parte di un medico di una struttura pubblica, del cartellino segnatempo in occasione di temporanei allontanamenti dall'ospedale dovendosi ritenere ogni singola annotazione sul cartellino atto autonomo e non parte di un atto complessivo attestante la ininterrotta permanenza in ospedale del sanitario.

    Deve piuttosto ritenersi che il documento rappresenti tanti distinti atti di attestazione, ciascuno relativo alle ore di ingresso e di uscita dall'ufficio, come dimostra il fatto che in alcuni pubblici uffici il funzionario è tenuto a compilare periodicamente schede riepilogative nelle quali attesta ex novo le ore di lavoro complessivamente prestate.

    Ne consegue che la mancata timbratura del cartellino in occasione di un temporaneo allontanamento del funzionario non dà luogo alla reticente formulazione di un atto pubblico unitario, tale da tradursi in una falsa rappresentazione della realtà; ma è semplicemente l'omissione del compimento dell'atto, l'omissione di una delle molteplici autonome attestazioni che debbono essere documentate nel cartellino segnatempo.

    Né rileva che il presupposto del documento possa essere altrimenti provato; invero l'art. Nella fattispecie si trattava di falso ideologico nel registro cronologico per i protesti cambiari, e la Suprema Corte ha ribadito la natura di atto pubblico di tale documento. Fattispecie relativa al verbale di assemblea dei soci della Cassa rurale e artigiana di Riano. Fattispecie in tema di falsa attestazione compiuta da impiegati dell'Anas, sul modello cat. L'applicazione del principio di retroattività della legge penale più favorevole, sancito dall'art.

    Esula quindi dall'istituto la successione di atti o fatti amministrativi che, pure influendo sulla punibilità o meno di determinate condotte, non implica una modifica della norma incriminatrice anche integrativa. Le trasformazioni che hanno interessato l'Azienda autonoma delle ferrovie dello Stato non hanno modificato la fattispecie incriminatrice descritta negli artt. Le autorizzazioni amministrative, invece, sono atti che documentano quei negozi di diritto pubblico i quali rimuovono, temporaneamente o permanentemente, i limiti imposti dalla legge all'esercizio di un diritto soggettivo o a determinate attività dei singoli.

    Fattispecie relativa a certificato rilasciato da medico convenzionato con Usl, riconosciuto titolare di pubbliche funzioni nell'ambito del Servizio sanitario nazionale, sia pure in virtù di negozio di natura privatistica. Alla stregua di queste considerazioni, la Suprema Corte ha ritenuto che l'eventuale falsità della diagnosi medica è sussumibile nella figura di reato di cui all'art.

    Fattispecie nella quale una persona novantenne aveva stipulato la cessione di quota ereditaria, essendo convinta di prestare il consenso per una fideiussione. Tale ultima ipotesi ricorre soltanto ove le false dichiarazioni del privato siano integrate da un'attestazione del pubblico ufficiale sulla loro intrinseca rispondenza al vero, rientrandosi, invece nell'ambito delle fattispecie previste dagli artt.

    Tutte le ipotesi delittuose dalla norma previste si riferiscono all'attività di attestazione del pubblico ufficiale, ivi compresa la fattispecie relativa alla falsa attestazione di fatti dei quali l'atto è destinato a provare la verità, che riguarda fatti diversi da quelli compiuti dal pubblico ufficiale o avvenuti in sua presenza, ma in relazione ai quali rientra nella funzione del pubblico ufficiale di attestare la verità.

    Fattispecie ex art. Integra, pertanto, il delitto di falso ideologico in atto pubblico art. Fattispecie relativa ad esame presso facoltà universitaria. Ma il significato stesso degli enunciati e delle parole dipende dall'uso che se ne fa, dalle azioni che con il parlare si compiono e dal contesto normativo dell'agire. Non risponde, pertanto, del delitto di cui all'art.

    Tale attestazione, infatti, non implica necessariamente il riferimento a specifici accertamenti del pubblico ufficiale e ad un'indebita assenza dell'esecutato.

    Fattispecie nella quale l'attestazione suddetta era stata formulata dall'ufficiale giudiziario dopo aver constatato la mancanza di luce dall'esterno e la chiusura della porta d'ingresso dell'appartamento attraverso il portone a vetri dello stabile. La Suprema Corte ha proceduto all'annullamento senza rinvio della sentenza di condanna, perché il fatto non sussiste.

    Appartengono, pertanto, alla categoria degli atti pubblici le bolle della pesatura pubblica formate dall'impiegato comunale, inerenti alla verifica ed alla certificazione del peso effettivo di determinate cose e fatti la pesatura dallo stesso conosciuti in maniera diretta. Fattispecie relativa al delitto ipotizzato dall'art. Pertanto deve essere ritenuto responsabile del reato di falso ideologico in atto pubblico fidefacente l'agente di P.

    Alla stregua di tale principio è stato ritenuto colpevole del delitto previsto dagli artt. Il suddetto principio non riguarda invece i casi in cui il falso non sia stato scoperto ed abbia prodotto l'effetto di trarre in inganno; e nei quali, quindi, la realizzazione dell'evento giuridico esclude in radice l'impossibilità dell'evento dannoso o pericoloso di cui all'art. Sulla base del principio suesposto la Suprema Corte ha escluso la sussistenza del vizio di violazione di legge in riferimento agli artt.

    Se l'atto - nella specie modulo in bianco recante la sola firma dell'imputato autocertificatrice della prestazione del lavoro straordinario ancora da eseguire - è rimasto nella disponibilità dell'imputato e non è affiorato nel mondo esteriore per conseguire gli effetti di cui sarebbe capace, ogni ipotesi di incriminazione viene meno, non essendosi realizzato l'evento: la soglia del momento consumativo sarebbe varcata solo se il foglio, dopo la firma, entrasse comunque nella disponibilità della pubblica amministrazione di cui l'imputato è dipendente.

    Non rileva che il documento contenente la falsa attestazione non sia previsto da un'espressa norma che ne indichi i requisiti di forma, né che esso debba essere riprodotto in atti diversi e successivi. Nella fattispecie sono stati ritenuti atti pubblici i processi verbali nei quali erano documentate, per ciascuna seduta, le molteplici attività svolte da una commissione di concorso, pur se riprodotti successivamente in un apposito registro, integralmente o per estratto.

    Nella specie l'indizio di colpevolezza dell'indagato era stato tratto dalla circostanza che questi, in quanto navigato uomo politico ed esponente particolarmente qualificato del proprio partito, non poteva prestare cieca fiducia negli attestati di legittimità apposti dai dirigenti amministrativi del comune.

    Applicazione in tema di falsa attestazione di presenza in ospedale da parte di medico ospedaliero. Fattispecie in tema di falsità ideologica commessa da medici in una cartella clinica tenuta da una casa di cura convenzionata. Nella specie, relativa a ritenuta sussistenza del reato di falsità ideologica in atti pubblici, il ricorrente assumeva che, essendo la concessione edilizia un atto amministrativo complesso, costituito da componenti ricognitive ed autorizzative, le falsità ideologiche in essa contenute erano riconducibili all'ipotesi di cui all'art.

    Fattispecie in tema di falsità ideologica in atti pubblici. Restano, pertanto, al di fuori della fattispecie criminosa di cui all'art. Nella fattispecie il documento era stato rinvenuto all'interno del tiretto, chiuso a chiave, della scrivania di un pubblico dipendente, nei locali di un pubblico ufficio. Esso, al contrario, va sempre rigorosamente provato e va escluso tutte le volte in cui la falsità risulti essere oltre o contro l'intenzione dell'agente, come quando risulti essere semplicemente dovuta ad una leggerezza o ad una negligenza, non essendo prevista nel vigente sistema la figura del falso documentale colposo.

    Fattispecie in tema di falsità ideologica di cui all'art. Pertanto nel caso in cui costui attesti, contrariamente al vero, che la compiuta ispezione consente di esprimere il richiesto giudizio di conformità, deve ritenersi integrato il delitto di cui all'art.

    Nella specie, relativa a ritenuta sussistenza di falso ideologico in atto pubblico, accertata la finalizzazione del visto alla successiva emissione di mandati di pagamento, la S. Più precisamente, le iscrizioni documentano la residenza anagrafica degli interessati, quale risulta accertata, indipendentemente dalla sua coincidenza con quella effettiva, sulla base delle loro dichiarazioni e dei controlli degli organi comunali o anche eventualmente sulla base delle sole indagini disposte di ufficio.

    L'attestazione, inoltre, anche se materialmente eseguita da altri, è un atto del sindaco, appunto perché egli è l'organo che, in quanto ufficiale dell'anagrafe, è obbligato a provvedere alla regolare formazione e tenuta dei registri della popolazione. Nella specie è stato ritenuto il delitto di cui all'art. La condotta criminosa, costituita dalla falsa attestazione, è scindibile in due momenti: l'attestazione del fatto non vero e l'occultamento di quello vero.

    Tra gli atti interni vanno annoverati anche i pareri espressi per iscritto da un organo della pubblica amministrazione nell'ambito della competenza specifica del proprio ufficio, tra i quali rientrano i pareri del tecnico comunale su un progetto edilizio fattispecie in tema di falsità ideologica in atto pubblico. III, 16 ottobre , n. Il reato di cui all'art. Nel caso di specie, relativo ad un verbale di assemblea consortile nel quale era stata falsamente attestata la partecipazione dei rappresentanti di tutte le consorziate, la Cassazione ha ritenuto integrato il delitto di cui all'art.

    Esso è diretta espressione della funzione attestatrice dell'attività di accertamento compiuta dal sanitario ed ha, nel contempo, una funzione costitutiva, perché preordinato al rilascio dell'autorizzazione alla sepoltura, autorizzazione subordinata all'accertamento tecnico della morte ed alla verifica della inesistenza di condizioni che potrebbero giustificare, di fronte ad una sospetta causa di decesso, l'intervento dell'autorità giudiziaria.

    Sotto tale profilo, il riconoscimento del carattere strumentale non ne comprime l'autonomia funzionale rispetto all'atto finale al quale è predisposto redazione dell'atto di morte da parte dell'ufficiale di stato civile distinguendosi da questo sia soggettivamente che oggettivamente. Pertanto, l'aggiunta dell'esito non ha alcuna rilevanza giuridica, sicché le eventuali false dichiarazioni ad esso relative non costituiscono reato. Fattispecie relativa a ritenuta insussistenza di falso in atto pubblico a carico di ufficiale giudiziario che nel registro cronologico mod.

    C aveva aggiunto neg. Per tali ragioni, la dichiarazione con la quale il componente di una commissione di esame di maturità falsamente attesti fatti di cui l'atto è destinato a provare la verità, integra il reato p.

    Nella specie l'imputato aveva, contrariamente al vero, dichiarato di non aver impartito lezioni private ai candidati esaminandi.

    Ne consegue che il verbale di consegna dei lavori effettuati è atto pubblico perché proveniente, nei contratti di appalto di opere pubbliche, da funzionari della P.

    Il limite è costituito solo dall'inesistenza dell'atto posto in essere dall'occasionale collaboratore; inesistenza che deve essere derivante dall'incompetenza assoluta ed oggettiva, che ricorre allorché l'organo o l'ente, in cui il soggetto estraneo ha operato, sia del tutto sfornito del potere di emettere l'atto. Applicazione in tema di falsa attestazione di conformità di un fabbricato alle prescrizioni della legge-ponte da parte di un libero professionista all'uopo incaricato dal sindaco.

    Risponde, pertanto, del reato di cui all'art. Applicazione in tema di falsa attestazione di conformità di un fabbricato al progetto approvato con la concessione edilizia. Hai un dubbio o un problema su questo argomento? Nome e Cognome. Dichiaro di aver letto e compreso le condizioni generali del servizio e autorizzo al trattamento dei miei dati leggi informativa. Desidero iscrivermi alla newsletter di informazione giuridica di Brocardi. Norma di riferimento: Articolo Codice penale - Falsità ideologica commessa dal pubblico ufficiale in atti pubblici Quesito Q Solo dopo 10 anni il P.

    A tutt'oggi il processo è ancora in atto dovrei il prossimo mese di giugno essere interrogato dal tribunale collegiale. Desidero conoscere,quando si prescrive questo reato. Tuttavia, non essendo al corrente degli atti interruttivi e sospensivi verificatisi nel corso del procedimento penale, per sapere il termine ultimo di prescrizione del reato nel caso specifico, bisogna far riferimento ai termini massimi di prescrizione.

    Hai anche tu un problema legale su questo argomento? Fai subito la tua domanda alla nostra redazione giuridica.

    I venditori erano cittadini italiani. Il compratore cittadino U. Il valore allora era di 2 milioni di lire. L'accusa è che la firma di uno dei venditori sia falsa. Nell'atto il notaio ha scritto "detti comparenti, della cui identità personale mi fanno fede i testimoni suddetti che assumo anche quali fidefacienti".

    Domanda: ammesso che la firma sia davvero falsa, questo reato è estinguibile? In quanti anni va in prescrizione? Ammesso che non ci sia prescrizione, chi è punibile? Il compratore? Il notaio? I testimoni che hanno testimoniato il falso? E di che pena si parla? Il notaio ora non esercita più. Di tutti i comparenti, resta in vita la persona che accusa la contraffazione della firma, e uno dei testimoni.

    Dispositivo dell'art. 479 Codice penale

    L'immobile ora appartiene agli eredi del compratore deceduto nel Il reato in questione si prescrive nel massimo di 10 anni ed è dunque ovvio che nel caso di specie sarebbe già estinto da tempo. Certo occorrerebbe poi verificare che tutte le parti fossero a conoscenza del progetto criminoso ma, anche in questo caso, la palese illegittimità di quanto ipoteticamente posto in essere non sembra lasciare spazio a molti dubbi in ordine alla concreta consapevolezza di tutti della perpetrazione di un reato.

    Detta accusa mi viene rubricata nel mentre mi trovavo in malattia e non ero il comandante del reparto, tanto meno ebbi a firmare gli atti da ove scaturisce il falso. Bene a distanza di anni 10 e mezzo, lo stesso p.

    Preciso che dall'inizio del processo, non vi sono state sospensioni-interruzioni, ma qualche rinvio per sciopero avvocati e cambio composizione dei giudici a latere. La richiesta di rinvio a giudizio, quindi, nel caso di specie, ha interrotto la prescrizione. Email e comunicazioni per essere sempre aggiornato scegliendo di essere protagonista delle dinamiche del nostro essere carabinieri.

    Sito personale d'informazione dedicata ai Carabinieri dalle attività della Rappresentanza Militare. Per offrire una migliore esperienza di navigazione questo sito usa cookie anche di terze parti.

    Chi sceglie di proseguire nella navigazione su pianetacobar. Per saperne di più o per modificare le tue preferenze sui cookie consulta la nostra Cookie Policy. Carabinieresco La Newsletter di pianetacobar. Iscrizione riservata ai Carabinieri. Carabinieri IL CO. R, CO. I dati dei Carabinieri CO. EU la nostra area video su youtube. Chiuso per clonazione. Rapine in casa: gli specialisti. Le ferite che non si possono guarire.

    La spesa del brigadiere. Sulle tracce dello smartphone. La dolcezza viene dal cielo. Figli delle stelle. Una vita tra i colori. Le mille donne di Nannarella. Voglia di La caduta del fascismo: la guerra continua.

    Urgente:busta paga carabinieri?

    Vivere Smart. Garibaldi fu ferito I maestri del sorriso. Carabinieri in Giallo. In primo piano. Contatta la rivista. I Mille secondo Camilleri. Carabinieri in Cambio ai Vertici. Visite ai Battaglioni. Una Compagnia per il colonnello Gildoni. Antonio Bonsignore. Un prete scomodo. Una serata in piazzetta. Falso avvocato, vero capobanda. Gli specialisti della "marmotta". Con le peggiori intenzioni. Chi trova un amico Un giorno di ordinaria follia a Rimini.

    I "vampiri" preferiscono il gasolio. Quei due "bravi ragazzi". Di corsa Nello scrigno di Circe. Sette semi di grano. Quelli del Nello splendore di Taormina. Piccoli principi crescono. Prestigioso riconoscimento al Tpc. Celebrando la Liberazione. Giuramento a Velletri. Visita in Sicilia.

    Addio a Tiziano, ennesima vittima del dovere. Mario Ghisleni. La scomparsa dei passeggini. Quei cuccioli da salvare. E nella villa ci metto il mosaico romano. Un abbraccio liberatorio. Cronache dalla crisi.

    Pizzo e delitti a Trebisacce. Le candele del latitante. In lotta contro il tempo e la paura. Come ti regolarizzo lo straniero. I signori Effe Cammina, che ti passa! Quando la neve si fa dolce. Nel il primo Carosello Storico. Gli anni del consenso.

    Amici per la vita. Quei luoghi del cuore. La passione secondo Mattia. Illustre visita in Viale Romania. Salvatore Pietrocola. Figli della notte. Il segreto del partigiano. Trappole per cinghiali e non solo. In ospedale per il velo. Caramelle proibite. Erba di casa loro. Un carabiniere non è mai in congedo. Affari di cuore. Non di solo Facciamoci la corte! Nello gnommero della vita.

    La lunga notte di Firenze. I Carabinieri nei primi anni del Ventennio. Dove amano i cigni. Un carabiniere di poche parole. Io non rischio. Te lo racconto io, il terremoto. Pascoli, immagini poetiche ed enigmistiche. La lezione di Guernica. Un Papa dal Nuovo Mondo. Cambio del Vice Comandante Generale. Avvicendamento ai Vertici. A tutela dei beni culturali ecclesiastici. Giuseppe Ugolini. Regalo di matrimonio. Il Grande Fratello ti segue: con il Gps. I volti della crisi. Sulla traccia di David.

    Costruttori di pace. Un oscuro gentiluomo. Fuori dal mondo, vicine alla gente. La creazione dei Battaglioni mobili. Il difficile e tormentato dopoguerra. A tutta birra Elegia di messer Giovanni. Tutti i particolari in cronaca.

    Un imperatore a scuola. Un ammiraglio a Viale Romania. Pane, amore e Fidarsi non è sempre bene. Ma il voodoo non ferma i carabinieri. Un restauro non autorizzato. Prima ti arresto, poi ti sfamo. Dalla televisione alla realtà.

    Leone Carmana. E liberaci dai Per non dimenticare. Alle falde del Cervino. Una comida che vale un viaggio. Donne in festa? A casa con il nemico.

    Regista del Vero. Una Chiesa a misura di soldato. Da Caporetto a Vittorio Veneto. Sacrificio di torre. Sciatori, ma non troppo.

    Scrittore e partigiano. Agricoltori si diventa. Il colpo di Natale. Se mi paghi, ti opero. I segreti della cameretta. I gioielli di mamma in cambio di uno smartphone. Niente spaccio nel parco del carabiniere Gamuzza. Bilanci di fine anno. Il coraggio di cambiare il destino. Feroce vendetta. Giovanni Burocchi. I racconti del tribunale. Educare per salvare.

    Corallo: "eccellenza" italiana. A tavola con gli zar. Europa: la grande occasione. Buone notizie dallo Stretto. A sostegno delle mamme. Il Piave mormorava il 24 maggio.

    Quelle vette che ci hanno unito. Quando Rocky fece paura a Woody. A spasso con Churchill. Vivere 2 volte. Presentato il Calendario Storico.

    Ernesto Cabruna. Memorie di una caserma. In difesa della salute Il ladro che mangiava le collane. Falsari in erba. Gli angeli del sottopasso. Dalla parrocchia alla sala Bingo. Storia di una persecuzione.

    Il "tesoretto" del pensionato. Il furto del Sole. The winner is Tre mosse avanti. Come Dostoevskij e Tolstoj. Università che cambiano. Storie di ordinaria violenza. Restare per cambiare. Mosaico americano. Da un secolo fedele. Le origini della Grande Guerra. La crisi spiegata a mio figlio. Un natale da Fiaba.

    Sulle tracce del Gattopardo. Il Comandante Generale in Sicilia. Ricordando i Caduti in terre lontane. Ospiti illustri in Viale Romania. Il triste addio a Giovanni Sali. Alla "Scuola delle Scuole". Sempre attenti al particolare. Martino Veduti.

    Quegli appartamenti fantasma. La Nasa e il falso medico. Voci di piazza. La piantagione che non ti aspetti. Le spese pazze del sacerdote. Mai più solo. Michelangelo, o la via della bellezza. Vecchie tradizioni, antichi sapori. Bon ton dal medico. I Carabinieri verso la Grande Guerra. I cannoni di Bava Beccaris. L'Euro in Europa. I colori del buio. Per qualche secondo in meno. Abbandonati a Kinshasa.

    Custodi del bello. Visite ai Reparti. Inaugurata la nuova sede Nas di Milano. Formare i formatori. Nella città del conte Ugolino. Topi da cimitero. Quella mozzarella è una bufala. Via da quel semaforo. Intrappolato nella banca. Pitone in fuga. Una macchia sospetta. Un gioco di squadra. Fedele Piras. Il valore di un esempio. Il genio della secessione. Scommetto su di te. Uomini e Pupi. I Carabinieri a Macallè e ad Adua. Le "tre battaglie" di Adua. Destinatario sconosciuto. Lussorio Cau.

    Nel segno di Dalla Chiesa. Addestramento sostenibile. Tra la vita e la morte. Compro oro, se non è rubato. Sotto copertura. Lo spaccio quasi perfetto.

    Bollicine di solidarietà. Album di famiglia. Un talento in Il rientro: che fatica! Quella barca è di tutti. Gli altri siamo noi. Lo sbarco in Eritrea dei Carabinieri. Quel tragico giorno a Dogali. Signori, la 'truffe' è servita. La bandiera al Museo. La filanda. Le olimpiadi degli altri. Attenti al ladro. Il grido silenzioso delle foglie. Il nuovo Capo di Stato Maggiore. Il commiato del generale C.

    ARMA DEI CARABINIERI: da questo mese ecco come funziona lo statino con “NOIPA”.

    Arturo Esposito. Una caserma per il generale Niglio. Visita del Direttore della Guardia Civil.

    Chiaffredo Bergia. Delinquenti da esportazione. Polvere sulla Riviera. Schiavi dei nostri giorni. Con il rame nel furgone. Tragedia nel dormitorio. Il postino "infedele". Quaranta minuti per una rapina. Nella cucina di Jorge Amado. La Triplice Alleanza. Al Bano, la forza della semplicità. La regina della Cantabria.

    La città di ghiaccio. La mossa del cavallo. Il cielo stellato sopra di me Santo Piazzese: un giallista di gran classe. Per mare non ci sono taverne. La visita del Ministro israeliano. Gerolamo Berlinguer. Eccellenza molisana. La terapia della Bellezza. Nella morsa degli usurai. Quelle uniformi tra le macerie. Concentrati di bugie. La gang del cimitero. Litigio in diretta al Furto con cartomante.

    Bracciate di vita. Liberi di recitare. Voglia di normalità. I Carabinieri nelle opere di soccorso. Gli anni in cui si chiuse il Risorgimento. Il carabiniere di Allah.

    Quella festa trasformata in lutto. Velletri: giurano gli allievi marescialli. Il Carosello a Windsor. Visite al Comando. Agostino Castelli. In Terra Santa, un secolo dopo. Fossano: nella culla del Risorgimento. Sui passi del rapinatore. Angeli con la fiamma. Quel colpo andato in fumo.


    Ultimi articoli