Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

SCARICARE WPML


    Potete scaricare e installare WPML sia manualmente, dal vostro account di tourismepeymeinade.info, che automaticamente, direttamente dall'area di amministrazione di. Impara a scaricare e installare WPML, specificando le sue impostazioni base che ti consentiranno di iniziare subito a tradurre il tuo sito. Ora, la prima cosa da fare è installare WPML come un normalissimo plugin. Ciò significa che devi scaricare WPML e avviare l'installazione da Plugin > Aggiungi . Scaricare il plugin WPML e installarlo nel tuo gestione dei.

    Nome: wpml
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 20.87 MB

    Diamoci da fare! Tenendo presente che siamo davanti ad un plugin a pagamento, la prima cosa che dovrai fare è acquistarlo. Potrai farlo direttamente dalla loro home page.

    A partire da qui, il processo di acquisto non mostra alcuna complicazione. Quando ultimerai il processo di pagamento, potrai scaricare, tra gli altri, il core di WPML.

    Una volta che avrai scaricato, installato e attivato il plugin WPML, si aggiungerà automaticamente alla tua barra laterale, sul desktop di WordPress.

    Non solo, per ogni opzione indica gli articoli pubblicati in ciascuna delle lingue scelte nelle impostazioni, come in questa immagine sotto:. Lateralmente ai titoli compare una nuova colonna, con una bandiera in cima e delle icone di un più. La bandiera indica quella che hai scelto come prima lingua straniera di default.

    Ma vediamo nel dettaglio come. Quando crei una traduzione , visualizzerai una schermata con il testo originale a sinistra e la parte per la traduzione a destra. Attivando le varie caselle La traduzione è stata completata , confermi quali sezioni sono state già tradotte. Questo indica quali articoli sono stati già tradotti.

    Cliccando sulla matita, puoi modificare la traduzione. Veniamo adesso a come tradurre le pagine. Il procedimento per creare delle pagine multilingua su WordPress è pressoché lo stesso usato per gli articoli. Senza saperlo sei già riuscito ad ottenere un sito tradotto con WPML, almeno parzialmente. Visualizza il tuo sito web per renderti conto di quanto fatto. Nelle pagine che hai tradotto puoi vedere il menu con le lingue disponibili tra cui scegliere per visionare la rispettiva pagina appena creata.

    Cliccando invece su un articolo , alla fine del testo viene segnalato automaticamente in quali altre lingue tale contenuto è disponibile, con la possibilità anche in questo caso di cliccare su quella desiderata.

    Infine, noterai che alcuni elementi della pagina sono stati tradotti automaticamente nella lingua selezionata, come ad esempio le categorie e il nome stesso delle lingue. Non preoccuparti, è normale. Infatti per creare un menu di navigazione multilingua occorre seguire un procedimento a sé.

    Vediamo come. Ti ritrovi nella classica pagina di gestione dei tuoi menu di navigazione. A destra scegli il menu che vuoi tradurre e seleziona la lingua di destinazione. Lavorare con WPML infatti è facile persino per i principianti. A questo punto hai tradotto tutto il contenuto del tuo sito web. Dagli articoli alle pagine, fino al menu di navigazione. Tutti questi elementi cambiano lingua nel momento in cui i visitatori ne selezionano una diversa dal menu che appare su ciascuna pagina web tradotta.

    Eppure, come ben sai, un sito web è fatto anche da altri elementi, primi fra tutti i plugin e i widget. Questa parte della guida è rivolta ai lettori che vogliono creare un sito eCommerce multilingua su WordPress con WPML per vendere dei prodotti.

    Infatti, in alcuni casi è proprio il mercato internazionale a fare la fortuna di un brand. WPML ti permette di realizzare anche questo compito in modo facile. Vediamo subito come. Il primo requisito fondamentale per creare un eCommerce su WordPress è munirsi di un plugin che svolga questa funzione. Ne esistono diversi, ecco una lista dei migliori plugin eCommerce gratuiti per WordPress.

    I migliori plugins per un sito in multilingua

    Nel nostro caso ipotizziamo di aver installato il più popolare plugin eCommerce per WordPress WooCommerce , che ti insegno ad usare nel nostro corso WooCommerce.

    Per quanto riguarda creare pagine e articoli multilingue, il processo è lo stesso spiegato qui sopra, nella parte relativa alla creazione di un sito web vetrina. Regola numero 1 per un eCommerce multilingua di successo: tradurre i prodotti correttamente. In fin dei conti è questo il fulcro di un eCommerce e quindi merita un trattamento speciale. I clienti che visitano il tuo sito multilingua devono essere in grado di:.

    Ogni volta che un utente compra un tuo prodotto stai stipulando un contratto. Essere chiaro nella descrizione, nelle condizioni di vendita e nelle modalità di pagamento è fondamentale per evitare una lunga serie di richieste di rimborso, oltre naturalmente per salvaguardare la tua reputazione.

    Per tua fortuna, abbiamo tutti gli strumenti per tradurre i prodotti di un eCommerce multilingua con WPML.

    Scarica e installa il plugin WooCommerce Multilingual. Potrai utilizzare una semplicissima procedura di installazione guidata che ti permette di configurare il tuo eCommerce multilingua. Innanzitutto, ti aiuta a creare le traduzioni delle tue pagine del negozio. Infatti, nel caso di un eCommerce è importante tradurre tutte le pagine non solo del sito web stesso, ma anche del processo di acquisto, incluse le schermate del carrello e del checkout. Queste traduzioni possono anche essere create manualmente come qualunque altra pagina.

    Ma con WooCommerce Multilingua è decisamente più veloce. In seguito, attiverai le valute multiple, se desideri che i prezzi siano visualizzati nella valuta del tuo visitatore straniero. Lascia disattivato per conservare i prezzi in euro o nella tua valuta di default. Al passaggio successivo, decidi se mostrare tutti gli articoli , anche quelli non tradotti , oppure solo quelli di cui è disponibile una traduzione.

    Sono le opzioni che necessitano della tua attenzione per poter configurare ogni aspetto del tuo eCommerce multilingua. Clicca sulle varie icone per completare le informazioni richieste. Principalmente si tratta di tradurre le categorie e gli attributi. Le pagine del tuo shop sono già state create con la configurazione guidata.

    Si aprirà la lista di tutti i prodotti pubblicati sul tuo sito web, proprio come succede con gli articoli di un blog.

    Scrivi o incolla il testo nella nuova lingua , ricordandoti di sostituire correttamente tutti gli elementi testuali della pagina: dal titolo alla descrizione. Finalmente puoi cambiare lingua anche nella pagina del prodotto. Decisamente una bella sorpresa. Certo, i tuoi clienti devono capire cosa vendi, ma anche quanto costa. Per questo nel creare un eCommerce multilingua su WordPress con WPML devi anche inserire tutte le valute straniere che ti interessano, in relazione alle lingue previste.

    Nel caso di WooCommerce, è possibile impostare una valuta di default per ciascuna lingua specifica. In questo modo, quando un visitatore cambia lingua per esempio Giapponese il sito web cambia automaticamente valuta Yen.

    Ecco come devi fare. Si tratta di un altro strumento importante per ottimizzare la procedura delle traduzioni di un sito multilingua. Naviga nella tab Multivaluta e scegli come impostare le valute per le lingue straniere.

    Clicca sul pulsante Aggiungi valuta per aggiungere tutte le valute di cui hai bisogno, inserendo il tasso di cambio. Poi, applica la valuta appropriata per ciascuna lingua , spuntando le caselle corrispondenti.

    Puoi anche utilizzare un servizio esterno che permette di effettuare un cambio automatico, tramite Fixer oppure Currencylayer.

    Unisciti alla discussione

    Se ti iscrivi a questi servizi con un piano free oppure premium, riceverai la chiave API da utilizzare su WooCommerce. Visita il tuo sito web e apri una scheda prodotto. Adesso puoi cambiare lingua e valuta. Leggi la nostra guida. Adesso è arrivato il momento di tradurre anche tutti quegli elementi del sito web che fanno da contorno ai contenuti: i widget, i plugin e naturalm ente i l tema in uso. Tuttavia, quando si decide di creare un sito web multilingue su WordPress con WPML, i widget installati non vengono tradotti in automatico come succede per altri aspetti come le categorie.

    Se stai usando i widget di default di WordPress oppure widget non di default ma comunque codificati correttamente, WPML permette di tradurre sia il titolo che il contenuto del widget.

    Nella pagina che si apre cerca la stringa o il widget che vuoi tradurre. Per aiutarti puoi usare la funzione di ricerca in alto a destra. Individuata la stringa clicca sul rispettivo pulsante Traduzioni a destra.

    Appariranno le stringhe in tutte le lingue create.

    Sostituisci il testo che vuoi tradurre , spunta la casella La traduzione è stata completata e clicca su Salva. Adesso puoi vedere che cambiando lingua vengono tradotte anche le stringhe e i titoli di widget che hai aggiornato. Dunque WPML permette di tradurre i titoli e il testo di widget.

    Tuttavia possono emergere ulteriori necessità, come mostrare widget diversi a seconda della lingua. È possibile, ma in questo caso serve un altro plugin: Widget Logic. La versione 4. Tuttavia, la versione 4. Se vi riguarda visualizzerete la seguente schermata di avviso:. Per i siti di produzione live dovreste utilizzare la versione stabile ufficiale di WPML. Tuttavia a volte potreste voler testare una delle nostre versioni in anteprima. Vi serve un account?

    Acquistate WPML. Accedete al vostro account di WPML. Andate alla sezione Download. Per ciascun componente di WPML riceverete un file zip. In alternativa, se non potete caricare i plug-in direttamente su WordPress: Decomprimete ciascun file.

    Verrà creata una directory. Caricate le directory decompresse nella directory.. Cliccate per registrare questo sito Cliccate sulla dicitura il vostro account. La chiave del sito è pronta. Copiatela in modo da poterla incollare in WordPress. Per completare la registrazione, incollate la chiave del sito e cliccate su OK. Visualizzerete un elenco di componenti di WPML che potrete installare. Installate i componenti di WPML aggiuntivi Selezionate le caselle di controllo accanto ai componenti necessari.

    Gli altri possono riutilizzare le mie chiavi dei siti per registrare WPML su altri siti web? No, ciascuna chiave del sito è unica per il sito web registrato. Posso interrompere gli aggiornamenti automatici per un sito? Publicitaria apasionada de las redes sociales, los blogs y la traducción. Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

    Come scaricare e installare WPML e ricevere aggiornamenti automatici

    Sito web. This website uses cookies to improve your experience. We will assume you are ok with this, but you can opt-out if you wish. Read more. Skip to content. Lascia un commento Annulla risposta Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


    Ultimi articoli