Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

SCARICA 730 PRECOMPILATO INTERMEDIARIO


    L'Agenzia delle Entrate fornisce agli intermediari, CAF e professionisti successivamente, scaricare il precompilato secondo le due modalità previste : richiesta tramite file (Prelievo Precompilato massivo);; richiesta tramite web . Dichiarazione precompilata Per rendere più completa e corretta la tua dichiarazione precompilata che sarà disponibile a partire dal 15 aprile. Dopo aver compilato il modulo e selezionato la funzione Scarica, la dichiarazione precompilata viene resa disponibile dall'Agenzia delle Entrate in tempo. Per accedere e scaricare online il modello precompilato, o intermediario richiede l'accesso alla dichiarazione precompilata, poi il codice.

    Nome: 730 precompilato intermediario
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: iOS. Windows XP/7/10. MacOS. Android.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 22.24 MB

    Per accedere al precompilato è necessario il PIN, con il quale è appunto possibile scaricare il precompilato, la dichiarazione dei redditi precompilata, studiarne in contenuto, eventualmente modificarla o integrarla o confermarla. In alternativa, è sempre possibile presentare il modello anche non in versione precompilata tramite CAF e professionisti abilitati Commercialisti, Ragionieri, Consulenti del lavoro, ecc.

    La dichiarazione precompilata , sia nella versione precompilato che nella versione modello Redditi Persone fisiche per chi la partita IVA, è diventata realtà già da alcuni anni, nello specifico è stata introdotta con Legge Delega riforma fiscale, legge 11 marzo , n.

    Il contribuente che accede al precompilato in teoria deve solo verificare se i dati inseriti sono corretti. Per coloro che presentano il precompilato al sostituto d'imposta la scadenza è il 7 luglio Il contribuente non ha nessun obbligo di adesione al precompilato, infatti la dichiarazione precompilato è facoltativa.

    È sempre possibile presentare la dichiarazione dei redditi con le modalità ordinarie modello o modello Unico tramite CAF o professionisti abilitati Consulenti del Lavoro o Dottori Commercialisti.

    Si fa presente che per pensionati o lavoratori dipendenti percettori di un unico reddito che non abbiano quindi cambiato datore di lavoro nel , ed eventualmente possessori dell'unica abitazione principale, la compilazione del e in generale la presentazione della dichiarazione dei redditi non è obbligatoria.

    COME FIRMARE - DESTINAZIONE 8XMILLE

    In questi casi presentare il precompilato o meno diventa semmai un'opportunità nel caso si possano detrarre spese ed oneri, anche perché i relativi accrediti avvengono direttamente in busta paga. Lo si potrà quindi scaricare dal sito dell'Agenzia delle Entrate, direttamente o delegando un centro di assistenza fiscale CAF o un professionista abilitato commercialista, consulente del lavoro.

    Per scaricarlo si dovrà ottenere una password ed un PIN relativi al servizio telematico Fisconline, reperibili online, presso gli uffici dell'Agenzia, per telefono o tramite accesso con la CNS carta nazionale dei servizi. Vanno bene, per chi già le ha, anche le credenziali per l'accesso ai servizi online dell'INPS.

    730 precompilato: come accedere e consultare la dichiarazione

    Come già detto il precompilato contiene sia i redditi di lavoro percepiti desunti dalla dichiarazione unica ex CUD , sia quelli relativi agli immobili posseduti con eventuali variazioni risultanti al catasto e del loro eventuale affitto, sia gli oneri e alle spese detraibili.

    Inoltre, sono presenti anche gli oneri detraibili sostenuti dal contribuente e riconosciuti dal sostituto d'imposta riportati sulla certificazione unica , nonché quelli ricavati dalla dichiarazione dell'anno precedente che danno diritto a una detrazione da ripartire in più rate annuali per esempio, le spese per ristrutturazioni edilizie o risparmio energetico.

    I dati mancanti possono essere inseriti direttamente o tramite CAF o professionisti abilitati. Allo stesso modo possono essere corretti o integrati i dati già presenti, anagrafici e non.

    Nel primo caso non vengono effettuati determinati controlli a parte quelli sulla sussistenza dei requisiti per beneficiare delle detrazioni , nel secondo, se le modifiche incidono sul reddito o l'imposta, scattano tutti i controlli necessari in base alla documentazione, soprattutto relativamente agli oneri deducibili.

    Scadenza Per le presentazioni dirette, online, la scadenza è fissata dalla legge al 23 Luglio di ogni anno.

    Responsabilità Vi sono differenze anche sulla responsabilità. In caso di visto di conformità infedele scatta la responsabilità diretta dell'intermediario che è tenuto al pagamento dell'imposta, delle sanzioni e degli interessi che sarebbero stati richiesti al contribuente, a meno non possa dimostrarsi che l'infedeltà del visto è stata causata dalla condotta dolosa o colposa del contribuente stesso.

    In questo caso rimane a carico del contribuente il versamento della maggiore imposta e degli interessi. Si ricorda che i CAF sono obbligati ad assicurarsi contro i casi suddetti e che i massimali dei rimborsi, fissati per legge, dal sono stati incrementati.

    I controlli relativi al visto di conformità sono eseguiti dall'Agenzia delle entrate entro il secondo anno successivo a quello di trasmissione della dichiarazione. Fonte: D.

    Potrebbe piacerti:ABBONAMENTO SU 730 SCARICA

    Il ordinario Si ricorda che in ogni caso il contribuente rimane libero di rivolgersi ad un CAF facendogli compilare il ex novo oppure presentando il compilato autonomamente, quindi ignorando il precompilato. Se il contribuente ha un sostituto di imposta datore di lavoro che possa effettuare il conguaglio, tale esito viene gestito da questo soggetto con addebiti o accrediti in busta paga.

    Nel caso in cui la presentazione avvenga con modifiche rispetto alla dichiarazione precompilata che incidono sulla determinazione del reddito o dell'imposta , vi siano elementi di incoerenza rispetto ai criteri pubblicati dell'Agenzia delle entrate, oppure l'esito sia un rimborso di importo superiore a 4.

    Il rimborso del credito avviene poi direttamente non oltre il sesto mese dalla stessa data D. Impossibile visualizzare i commenti: attivare javascript! Quanto costa gestire i tuoi risparmi? Canone Rai. Reddito di cittadinanza.

    Come si accede al 730 precompilato 2019?

    Tali modifiche vanno ad interessare l'importo della somma richiesta, qualora sia stato apposto un visto infedele su voci oggetto di controllo formale. Secondo le nuove regole, come spiega anche FiscoOggi, "il responsabile dell'assistenza fiscale e il Caf sono tenuti al pagamento di un importo pari al 30 per cento della maggiore imposta riscontrata, sempre che il visto infedele non sia stato indotto dalla condotta dolosa o gravemente colposa del contribuente.

    Se l'infedeltà del visto non è già stata contestata, il Centro di assistenza fiscale o il professionista possono trasmettere una dichiarazione rettificativa del contribuente. Infine, l'articolo 7-bis del decreto modifica il comma relativo alla presentazione del precompilato, anche con modifiche, effettuata mediante Caf o professionista. Viene confermato che, in tal caso, il controllo formale è effettuato nei confronti del Caf o del professionista, anche con riferimento ai dati relativi agli oneri, forniti da soggetti terzi, indicati nella precompilata.

    In tal caso resta fermo a carico del contribuente il pagamento delle maggiori imposte e degli interessi.

    Rimane invariata, infine, la parte del comma in cui si stabilisce che il controllo della sussistenza delle condizioni soggettive che danno diritto alle detrazioni, alle deduzioni e alle agevolazioni è effettuato nei confronti del contribuente".


    Ultimi articoli