Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

DEFIBRILLATORE SEMIAUTOMATICO SCARICA


    Contents
  1. Accesso Area Riservata
  2. Defibrillatore: come si usa e quando è necessario?
  3. Differenza tra defibrillatori DAE automatici esterni e defibrillatori DAE semiautomatici esterni.
  4. Defibrillatore semiautomatico

Il defibrillatore semiautomatico (spesso abbreviato con DAE, defibrillatore automatico esterno, Dopo ciascuna scarica, il defibrillatore si mette in "attesa" e dopo due minuti (corrispondenti a circa 6 cicli di RCP) effettua nuovamente l' analisi. Un defibrillatore semiautomatico esterno è un apparecchio salvavita in grado di erogare una scarica elettrica al cuore in caso di arresto. Il DAE mi ha fatto erogare una scarica ad una donna colpita da arresto cardiaco improvviso pochi minuti dopo che era collassata. Ho sentito dopo che non è. Un defibrillatore semiautomatico esterno (DAE) permettono l'erogazione della scarica solo quando viene riconosciuto un ritmo defibrillabile.

Nome: defibrillatore semiautomatico
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: Android. Windows XP/7/10. iOS. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 37.18 MB

Associazioni Sportive Il defibrillatore DAE Il defibrillatore spesso abbreviato con DAE, defibrillatore automatico esterno, o AED, automated external defibrillator è un dispositivo in grado di riconoscere e interrompere, tramite l'erogazione di una scarica elettrica, le aritmie maligne, responsabili di varie patologie cardiache, tra cui l'arresto cardiaco.

Generalmente, un defibrillatore, è composto da due elettrodi che devono essere posizionati sul torace del paziente uno a destra e uno a sinistra del cuore e da una parte centrale dedicata all'analisi dei dati da essi trasmessi.

L'analisi del ritmo cardiaco richiede un tempo variabile ma molto contenuto e avviene per mezzo delle stesse piastre metalliche o elettrodi che servono alla trasmissione della scarica elettrica. Il rilascio della scarica elettrica dipende dalla digitazione di uno specifico pulsante, solitamente presente al centro dello strumento e contrassegnato da un lampo.

All'interno del DAE è presente una piccola "scatola nera" che, dal momento in cui l'apparecchio viene acceso, registra tutti i rumori ambientali; in più registra l'elettrocardiogramma del paziente dal momento in cui vengono collegate le placche.

Se usato su persone che non rispondono e non respirano, il DAE è estremamente sicuro. Sopra Cosa succede se si dimentica la procedura per l'utilizzo di un DAE? I passaggi per erogare uno shock ad una vittima di arresto cardiaco improvviso sono semplici e diretti. La parte più difficile è riconoscere se la defibrillazione è necessaria, ma questo è compito del defibrillatore! Applicare gli elettrodi al torace della vittima libero da indumenti e seguire le istruzioni vocali e i messaggi dati dal DAE.

Sarà lui a dirvi quando riprendere la RCP.

Accesso Area Riservata

La RCP garantisce un minimo di circolazione del sangue ricco di ossigeno verso cuore e cervello della vittima. Questa circolazione ritarda sia la morte cerebrale che la morte del muscolo cardiaco. La RCP aiuta anche il cuore a rispondere meglio alla defibrillazione.

I DAE sono estremamente sicuri se usati correttamente. La scarica elettrica è programmata per andare da un elettrodo all'altro attraverso il torace della vittima. Precauzioni di base, come avvertire verbalmente gli altri di stare lontano e controllare visivamente l'area prima e durante la scarica elettrica, sono importanti per garantire la sicurezza dei soccorritori.

Defibrillatore: come si usa e quando è necessario?

Sopra Che cosa succede se la vittima ha un cerotto terapeutico o un holter sul torace e si vogliono posizionare gli elettrodi? I patch devono essere sempre rimossi e la pelle deve essere asciugata prima di posizionare gli elettrodi.

Sopra Bisogna rimuovere gli elettrodi prima di eseguire la RCP? Gli elettrodi rimangono per tutto il processo di rianimazione e fino a quando la vittima viene trattata da soccorritori professionali come il personale paramedico. Se gli elettrodi sono stati posizionati correttamente sul torace della vittima non interferiscono con il posizionamento delle mani o con le compressioni.

Tenere gli elettrodi lontano dalla superficie conduttiva. Assicurarsi che nessuno tocchi la vittima quando si eroga una scarica.

Sopra Come si devono rimuovere i vestiti della vittima per effettuare la defibrillazione? Il torace deve essere libero da indumenti per consentire il posizionamento degli elettrodi monouso.

Il reggiseno di una donna deve essere rimosso. Potrebbe essere necessario tagliare gli abiti. Questo porterà ad una defibrillazione inefficace e pericolosa. Sopra Si possono posizionare gli elettrodi direttamente su un torace peloso?

Differenza tra defibrillatori DAE automatici esterni e defibrillatori DAE semiautomatici esterni.

Gli elettrodi devono entrare in contatto diretto con la cute. Sopra Che cosa succede se la vittima è un bambino? Sopra Dopo aver effettuato la defibrillazione si possono lasciare gli elettrodi sul paziente? Sopra Che cosa succede se la vittima recupera il polso ma non respira o respira lentamente?

Si dovrebbero eseguire delle ventilazioni di soccorso alla velocità di 1 ogni 5 secondi o 12 al minuto. In questo modo infatti si potrebbe abbassare la percentuale di mortalità per arresto cardiaco, che per ora registra valori alti anche a causa del rischio che una persona potrebbe incorrere, soccorrendo con un defibrillatore una vittima di un blocco del cuore.

Permettere quindi a chiunque di utilizzarli significherebbe non dover aspettare il qualora, in caso di necessità, fosse presente un defibrillatore semiautomatico ma non qualcuno che possa adoperarlo.

Una legge già presente in Europa. Sono già diversi i paesi che hanno aderito a questo invito.

Defibrillatore semiautomatico

In Francia ad esempio, a fianco di ogni strumentazione di defibrillazione semiautomatica, è presente un cartello che autorizza i cittadini ad utilizzarla.

Ricordiamo che la professione Infermieristica è regolamentata dal Profili Professionale D. In mancanza delle suddette raccomandazioni, gli esercenti le professioni sanitarie si attengono alle buone pratiche clinico-assistenziali.


Ultimi articoli