Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

BRASERO UBUNTU SCARICA


    Brasero è uno strumento di masterizzazione CD/DVD facile da usare, creato per il desktop Gnome. Brasero supporta molti differenti formati CD o DVD, così. Ho scaricato tourismepeymeinade.info, ma quando (sul mio notebook con Ubuntu ) ho Quindi, orfano di Brasero, come faccio a masterizzare il tourismepeymeinade.info su. Tramite Brasero; Tramite K3b; Tramite Dolphin; Da terminale con file MD5SUM Quando si effettua il download di Ubuntu da internet, c'è la possibilità che il file. Con Brasero è possibile masterizzare un immagine iso in pochi passi, lanciate il programma da Applicazioni-Audio e Video-Brasero logo tourismepeymeinade.info Rilasciato cinnamon l' annuncio di Clement Lefebvre, scarica ora!.

    Nome: brasero ubuntu
    Formato:Fichier D’archive
    Sistemi operativi: MacOS. Android. iOS. Windows XP/7/10.
    Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
    Dimensione del file: 23.57 MB

    Il forum della comunità italiana di Ubuntu. Ciao a tutti. Volevo provare su di un vecchio PC Kubuntu. Ho scaricato il. Sulla doc ufficiale c'è scritto questo : Per masterizzare un'immagine è sufficiente fare clic con il Pulsante destro del mouse sul file.

    Quindi con questo comando li installate tutti. Ovviamente basta togliere quelli che non vi interessano:. Occhio perché mentre installa, a un certo punto vi chiede di accettare una licenza — quella di java credo — e lo fa in grafica testuale. A questo punto potreste avere qualche programma non completamente in italiano.

    Un ultimo tocco: scarichiamo o recuperiamo nei nostri documenti i file vari che usiamo, e diciamo a Xubuntu con quale applicazione predefinita li apriremo. Per farlo è semplicissimo, e procederemo con un esempio: immaginiamo di voler far aprire sempre da VLC gli MP3.

    Dal menu a tendina selezioniamo VLC:. Faremo lo stesso con tutti i tipi, ogni volta che un file ci capita a tiro. Questo vi evita il tearing nei video. Lanciate Firefox e digitate nella barra degli indirizzi: about:config. Serve per controllare e farsi controllare il PC di qualcun altro in remoto, per esempio per dare o ricevere assistenza.

    Andate qui e scaricate il. Ottimo programma di virtualizzazione. Riavviate la sessione. Una volta installate le guest additions, dovete ricordarvi di installarle in ogni macchina virtuale che avete creato.

    Talvolta Virtual Box potrebbe non funzionare più, quando escono degli aggiornamenti per Xubuntu che vanno a sostituire il kernel. Cliccandoci sopra se prima avete installato Java ovviamente, come indicato in questa guida , Java Web Start dovrebbe partire, caricare il programma che ha estensione.

    Xubuntu vi crea già un lanciatore al programma, da usare nel menu o da aggiungere al pannello. Facendo doppio click sul file a questo punto partirà Krita.

    Come Utilizzare Linux Per Reimpostare una Password di Windows

    Piuttosto spesso peraltro. Ma ne vale la pena perché Krita è davvero una bomba. Pensate che al suo confronto, Photoshop Essential è un programmino per bambini, e che è gratis e libero. Per installarlo è quindi sufficiente installare prima Snap se non lo si è mai fatto prima:. Per ragioni strane, gnome-subtitles è stato tolto dai repository di Ubuntu.

    Ubuntu 18.04 LTS: Guida post installazione

    Ma ci sono dei PPA appositi:. Non ci sono screenshot perché do per scontato che sapete dove trovare le cose, come le impostazioni, il terminale, eccetera. Per installare una lingua aggiuntiva andate su Supporto Lingue. Dovrete poi impostare le stesse cose per ogni utente nel caso essi siano di lingue differenti.

    Potrete quindi avere un utente completamente in cinese, o uno in italiano ma con input giapponese, e via dicendo. È consigliatissimo caricare questo font, esterno, che contiene in buona calligrafia tutti i caratteri, sia tradizionali che semplificati: KaiTi.

    Qui trovate un elenco di applet da aggiungere al pannello. Quelle che uso maggiormente sono:. Indicatore del carico del sistema — Serve per vedere se il sistema è sovraccaricato o meno. Per sapere il nome, aprite il terminale e digitate ifconfig seguito da invio.

    Vi dà un elenco di dispositivi di rete. Il mio wifi per esempio si chiama wlp3s0. O dà un elenco di programmi e script da lanciare, come un menu aggiuntivo. Io lo uso molto come cassetto per lanciare alcuni script che vedremo in seguito.

    Qui appare un elenco vuoto di applicazioni o script da lanciare. Mostra scrivania — Il classico bottone che riduce a icona tutte le applicazioni. Per eliminare il tearing durante la riproduzione di video fastidioso effetto in cui sembra che ci sia una riga orizzontale che attraversa lo schermo mentre nel video la telecamera si muove da sinistra verso destra o viceversa , è necessario installare Compton, un gestore di Composite in pratica le trasparenze e le ombre.

    Arandr è un vecchio tool che accende spegne e configura gli schermi multipli. È molto comodo perché oltre a essere molto intuitivo, permette di salvare in uno script la configurazione. Facciamo come al solito un esempio. Collego al portatile uno schermo, per esempio la mia TV di casa, che è di una marca inventata per non fare pubblicità, la Panafunken.

    Lancio arandr e configuro il tutto in modo che la TV stia alla destra dello schermo del portatile, con risoluzione massima. Il file vi consiglio di salvarlo in una cartellina apposta, magari dentro Documenti, chiamata Script, dove terremo tutti gli script.

    Il file deve avere tassativamente estensione. Ora, ritorno in Arandr e spengo tutto, mantenendo acceso solo lo schermo del portatile. Premo la V per applicare il layout, e salvo lo script col nome di spegni-tv.

    Oppure, cosa ancora più comoda, posso creare un lanciatore nel pannello, che lancia tutti gli script. Abbiamo imparato poco sopra a crearne uno. Basterà premerlo per avere un elenco di script, per lanciarli comodamente come se fosse un menu. Creiamo il primo, quello per disabilitare ogni compositor. Con Arandr questo passaggio non era obbligatorio poiché Arandr salva già gli script come eseguibili.

    Io uso molto Drive e Documents, quindi è comodo averli lanciabili dal menu o dal desktop o direttamente dal pannello.

    Purtroppo Google non ha ancora rilasciato un client ufiiciale per Drive. La soluzione precedente utilizzata in questo sito, Grive, è ancora disponibile ma funziona solo se avete un unico account.

    Oltre alle varie soluzioni a pagamento, ne esiste almeno una, che sto testando, che sembra fuznionare bene, ma per ora mi sembra lentissima.

    Potete anche usare wget al posto di aria2, ma al momento in cui scrivo, wget per molti indirizzi crasha con un laconico errore di segmentazione. Potete anche utilizzare youtube-dl per scaricare video, da moltissimi siti.

    Basta copiare il link della pagina dove sta il video che vi interessa, e scrivere nel terminale:. Per rendere disponibili cartelle nella rete domestica, per tutti i sistemi operativi compresi gli smartphone, con permesso esclusivo tramite username e password o disponibili per tutti senza autenticazione, è sufficiente installare samba e un comodo tool grafico per configurarlo: sudo apt install system-config-samba. Se siete solo voi sul computer in effetti la cosa è completamente priva di rilevanza.

    Decidete anche se la condivisione deve essere in sola lettura o anche in scrittura. Potete anche dare un nome diverso alla condivisione, nonché una descrizione. Già fatto. Ora la cartella è visibile dai dispositivi collegati alla rete. Chromium è la versione libera e open source di Chrome, Chrome funziona solo se avete un sistema a 64 bit, quindi se vi funziona uguale meglio usare Chromium. Non credo che su sistemi a 32 bit il Chromecast sia supportato.

    Configuratelo dicendogli le cartelle in cui tenete i film, installate il client Videostream sullo smartphone, e avrete un sistema ben funzionante. Anche Plex ha il suo client per smartphone, molto completo e ben fatto. Per formattare un volume con exFAT, oltre che usare Windows ovviamente, la procedura più sicura è come sempre nel terminale.

    Per prima cosa dovete individuare quale device sia il volume che volete formattare. Si fa facilmente lanciando GParted. Mi raccomando fatelo solo se sapete cosa state facendo, perché rischiate di formattare il disco di sistema o dei dischi dati su cui tenete cose preziose. Vi chiederà di battere L per vedere la lista dei filesystem. Potete farlo e constatare che dovete battere 7 per formattare con exFAT.

    Per quanto concerne il supporto di terze parti, non capisco perché le aziende dovrebbero disturbarsi a supportare un os la cui diffusione è una percentuale talmente risicata da essere insignificante, formata tra l'altro da utenti che parlano sempre di "opensourse", "free", etc.

    Ricordo che tempo fa, nel periodo nero di Windows con Vista, quando ci fu vero interesse per alternative Linux, l'azienda Nero decise di sperimentare introducendo il software "Nero Linux": un primo passo da un'azienda che ha sempre sviluppato solo per Windows. Mi sarei aspettato interesse da parte della comunità, in maniera tale da attirare altre software House a seguire l'esempio. Brasero è scandaloso , boicottiamolo! Non vogliamo software chiusi!

    W l'opensouse". Anche Mac ha quote di mercato basse rispetto a Windows, ma il supporto è quasi a livello di Windows, grazie all'utenza decisamente diversa. Guarda ho visto gente comprarsi Office per l'ufficio e poi usare al massimo la formattaz. Per il resto il problema non è il sistema operativo in se, ma il fatto che i produttori e le software house lo snobbano. Io lo trovo utile sui vecchi pc, se non indispensabile. Per il resto hai perfettamente ragione: Ubuntu ha portato dei benefici alla comunità di Linux indubbiamente, ma non è l'unica distro user-friendly, e sopratutto ha fallito nel proporsi come alternativa popolare Linux in quanto praticamente nessun produttore preinstalla il loro OS.

    Su questo mi trovo perfettamente d'accordo con Linus Torvalds, ha molte più chances di successo Google con Chrome OS esattamente come fu con Android nel mobile.

    Ed è proprio per questo motivo che questo equivoco sottinteso a volte con malizia deve essere sfatato sempre e con determinazione. Se la mia ditta fosse tedesca probabile che userei Suse Fosse spagnola probabile Molinux Il mio commento vuole stimolare il giornalistal'organizzazione e ad approfondire un tema diverso e più raro a trovarsi, proprio per questo più prezioso e utile per chi non sa, rispetto all'invito a provare ubuntu oramai trito e ritrito anche alle menti meno evolute dell'ambiente informatico.

    Si ma non è che le distro nascono per quel piccolo svago dello smanettone, teoricamente il fine dietro tutto questo è fornire un OS decente per chiunque voglia liberarsi dal pugno di ferro di Microsoft. E' normale che l'utente medio si interessi alle distro più importanti perché più seguite, Ubuntu piaccia o meno è sempre rimasta fedele all'idea di fornire qualcosa di relativamente semplice da utilizzare.

    Scherzo, non c'è poco materiale su Arch, tuttavia c'è poca diffusione di video pratici e simpatici di gente che da capo a piedi ti fa vedere con video tutorial passo passo come ad esempio ha preso un vecchio netbook lento e forse oggi obsoleto molto diffuso come il samsung Nplus ha raddoppiato la RAM,ha sostituito HD con un SSHD, ha resettato windows e lo ha reso una macchina efficiente e usabilissima installando Arch e tutti gli applicativi che gli servono Puppy ha dei suoi perchè un os in chiavetta attaccato al portachiavi ed ogni possibile elaboratore, una specie di coltellino svizzero dei sistemi operativi Invece per sistemi altrettanto validi come Debian, Puppy, Arch, Slackware Da quando non è basata su Ubuntu ma su Debian è diventata molto buona, il loro DDE fatto con qt5 ottima scelta è veramente ottimo.

    Unico problema per alcuni insmortabile è la lingua. Ad ogni modo non la consiglierei per un infrastruttura produttiva occidentale. Se non usate già regolarmente Linux installate la Stessa cosa se avete intenzione di installarlo su una macchina per farlo diventare l'OS principale. Forse perché ci sono persone ed aziende che sono interessate a passare il loro HW di produzione e utilizzo giornaliero sotto Linux ed hanno di bisogno di un sistema facile da usare ed integrato.

    Ehhh,c'ho provato già a disattivare il secure boot e a cambiare l'avvio partendo dall'usb. Ha un bios con opzioni molto limitate tra l'altro.

    Secondo me dovreste fare dei bei tutorial divulgativi su come fare le chiavette con PUPPY linux oppure qualche installazione cima a fondo di Arch o di Slackware perchè in rete c'è poco materiale da poter consultare e questi os meritano. UBUNTU è già molto assistito e il vostro sforzo in realtà poi diventa ridondanza delle stesse informazioni già a disposizione. Puppy è molto più interessante per il Back up dei dati e per riesumare vecchi rottami degli anni 90 o dei netbook a funzionare con velocità decente senza buttarli Io uso una live usb da cui faccio un tunnel ssh in cui faccio passare x11 che a sua volta è su un server in live usb.

    Naturalmente prima piazzo un firewall fortinet dove faccio passare solo la porta e la Qt è stato aggiornato all'attuale versione 4.

    Kubuntu Mobile Tech Preview è una nuova variante dello spazio di lavoro studiato per smartphone. Per ulteriori informazioni fare riferimento alla pagina di rilascio di Kubuntu. Xubuntu Xfce4 è stato aggiornato all'attuale versione 4.

    Questo risolve molti bug e aggiorna i programmi usati in Xubuntu. Consultare le note di rilascio di Xubuntu.

    Volete provare Linux? Ubuntu 16.10 è disponibile in versione stabile

    Ora comprende Gnome Nanny , uno strumento per il controllo dell'accesso al computer in determinati orari, che contiene un filtro di base per i contenuti. Ubuntu Netbook Remix è stato sostituito dall'interfaccia Unity. LTSP è stato aggiornato alla versione 5.

    Edubuntu include anche nuovi sfondi e il supporto linguistico è stato esteso a lingue. Durante questo ciclo di rilascio per Edubuntu è stato creato anche un nuovo sito web che offre la possibilità di seguirlo attraverso i più popolari social network. Ubuntu Studio In Ubuntu Studio sono state inserite molte applicazioni aggiornate, oltre alle modifiche incluse in Ubuntu. Inoltre, le connessioni di rete possono ora essere configurate con gnome-network-admin.

    È stato inoltre incluso un nuovo strumento di backup e ripristino. Kernel Linux 2. Con la versione Un aggiornamento del kernel sarà reso disponibile a breve dopo il rilascio. Installazione Panoramica Il programma d'installazione grafico è stato razionalizzato e ridisegnato. Vengono ora richieste solo le informazioni minime lingua e partizionamento prima di iniziare la copia dei file dal CD, le ulteriori informazioni vengono richieste durante il trasferimento dei file sul disco.

    Notare che parte della memoria del sistema potrebbe essere non disponibile se utilizzata dalla scheda video. Se è disponibile solo la quantità minima di memoria richiesta, sarà necessario più tempo del normale per il processo di installazione; l'installazione comunque potrà essere ugualmente completata e, una volta installato, il sistema potrà essere eseguito in modo adeguato. Sistemi con poca memoria possono utilizzare il CD desktop per l'installazione selezionando dal menù di avvio la voce Installa Ubuntu , in modo da eseguire solo il programma d'installazione, invece che mandare in esecuzione l'intero ambiente grafico, o possono utilizzare il CD di installazione alternate.

    Aggiornamento Le istruzioni complete sono disponibili online. Da Ubuntu Per aggiornare un sistema server da Ubuntu Da Kubuntu Da altre versioni di Ubuntu Gli utenti che utilizzano altre versioni di Ubuntu devono prima aggiornare alla versione Problemi noti Avvio, installazione, aggiornamento e post-installazione In una installazione in dual boot, dopo l'avvio di applicazioni Windows che utilizzano FlexNet Publisher , come il gestore di licenza, questo software sovrascriverà GRUB, bloccando il processo di avvio.

    Se si riscontrano anomalie con altre applicazioni, aggiungerle alla segnalazione del bug per prevenire problemi futuri. È in corso un'analisi del problema. È già presente una soluzione che sarà disponibile solo al momento del rilascio. I CD i funzionano. Terminare manualmente XHCI consentirà di completare normalmente la sospensione. Il metodo predefinito di partizionamento presente nel programma di installazione, in alcuni casi, allocherà una partizione di swap più piccola della memoria fisica presente nel sistema.

    Questo non renderà possibile l'uso della modalità Ibernazione sospendi su disco perché l'immagine del sistema avrà una dimensione maggiore della partizione di swap. Se si intende usare la modalità Ibernazione sul proprio sistema, assicurarsi che la dimensione della partizione di swap sia grande almeno quanto la RAM presente sul sistema.

    Bug I processi di upstart non possono essere avviati in un ambiente chroot. I processi di upstart non possono essere avviati in un ambiente chroot poiché upstart si comporta come supervisore di servizi e i processi all'interno del chroot non sono in grado di comunicare con l'istanza di upstart in esecuzione all'esterno del chroot Per questo, l'aggiornamento di alcuni pacchetti che sono stati convertiti per usare i processi di upstart al posto degli script init , potrebbe non riuscire all'interno di un chroot.

    Il file system predefinito per le installazioni Ubuntu Queste producono, in genere, dei miglioramenti, ma si sa che determinati carichi di lavoro sono decisamente più lenti con l'utilizzo di ext4 piuttosto che ext3.

    Se si utilizzano applicazioni sensibili alle prestazioni, raccomandiamo di eseguire delle prove con più file system all'interno del proprio ambiente e di selezionare il file system più appropriato.

    L'uso di un array RAID 1 degradato potrebbe causare perdita di dati in casi eccezionali. Se tutti i membri di un array RAID 1 vengono avviati separatamente in modalità degradata degraded mode attraverso successivi avvii dell'array senza che siano riassemblati tra loro, esiste il rischio che i dischi possano essere indicati come sincronizzati quando in realtà non lo sono, con conseguente perdita di dati a causa delle inconsistenze tra i dati scritti da ciascun membro.

    Questo fenomeno è improbabile durante le normali operazioni, ma gli amministratori di sistema che usano array RAID 1 dovrebbero fare attenzione durante le manutenzioni, per evitare il problema. Il pacchetto avahi-daemon, che implementa lo standard mDNS "zeroconf", prima includeva un controllo per prevenirne l'esecuzione in presenza di un conflittuale dominio DNS.

    Alcuni fornitori di servizi Internet mettono in mostra questo dominio.


    Ultimi articoli