Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

Blog di viaggio di Andrea. Spero che questo blog mi aiuti a viaggiare!

ACCORDATORE PIANOFORTE SCARICA


    Contents
  1. Traduzione di "accordatore di pianoforti" in inglese
  2. Problema di Fermi
  3. NUOVO CORSO INNOVATIVO
  4. Accordatore di pianoforti

Accordatore e metronomo è la migliore applicazione gratuita per i musicisti. Il sintonizzatore cromatico più preciso e il metronomo professionale a mani libere. Testare il nuovo software per il tuning pianoforte. Scaricare Gratis. Accordare il pianoforte con il proprio cellulare? Gstring ti aiuterà ad accordare qualsiasi strumento musicale come il violino, la viola, il violoncello, il basso, la chitarra ed il anch'io mi associo!!! non si scarica con il link. Come accordare un pianoforte. È sorprendentemente facile con questo software di pianoforte (MS Windows e Apple OS X). Scarica e prova qui il software di.

Nome: accordatore pianoforte
Formato:Fichier D’archive
Sistemi operativi: iOS. Android. Windows XP/7/10. MacOS.
Licenza:Gratuito (* Per uso personale)
Dimensione del file: 62.52 MB

Accordare il pianoforte con il proprio cellulare? Non è una pazzia! GStrings, un software versatile e potente per sistema operativo Android, permette di identificare, attraverso il microfono del proprio smartphone, le frequenze sonore e di indicarvi precisamente di quale nota si tratta.

Le funzioni sono davvero tante e posso garantirvi che è discretamente preciso! Stiamo per lanciare un nuovo corso di pianoforte innovativo e progressivo, da zero, per tutti coloro che da sempre vogliono avvicinarsi allo studio di questo bellissimo strumento.

Inserendo la tua mail sarai inserito come "beta tester", riceverai un accesso gratuito in anteprima, prima del lancio. PianoSolo — Il portale sul pianoforte.

L'ago indicatore continua a seguire la nota, anche se si sposta su un'altra nota. Si possono portare le nuove corde alla tensione necessaria velocemente e in sicurezza.

Corso di una settimana 'accordatura del pianoforte per principianti'. Corso di una settimana 'accordatura del pianoforte per principianti' Durante il corso potrete imparare i passi teorici e pratici dell'accordatura del pianoforte. Per maggiori informazioni fare clic sul link seguente: Corso di una settimana 'accordatura del pianoforte per principianti'.

Tutte queste vibrazioni avvengono contemporaneamente nella corda.

Traduzione di "accordatore di pianoforti" in inglese

Ogni vibrazione ha una sua frequenza propria. Di conseguenza una corda percossa produce più frequenze contemporaneamente, dette armoniche. Un pianoforte suona in modo più armonico, ovvero più 'accordato', quando le corde rispettano esattamente i moltiplicatori reali delle frequenze di base. In pratica si vede che le note basse devono essere accordate leggermente calanti. L'entità dello spostamento delle note basse in calare e delle note altre in crescere è detta allargamento o stiramento del pianoforte.

Determinare l'allargamento corretto. Esistono già dei dispositivi di accordatura che tengono conto dell'allargamento. In fase di impostazione del dispositivo si sceglie il tipo di allargamento, che è minore per i grandi pianoforti e maggiore per quelli piccoli. Questo comporta la necessità di intervenire successivamente 'a orecchio' per ottenere una sonorità ottimale. Un tecnico accordatore raggiunge questo risultato battendo diversi intervalli due note nello stesso tempo e allineandoli, ma questo richiede una notevole esperienza.

La difficoltà sta nel fatto che non è possibile accordare in modo puro gli intervalli, occorre invece lasciare un certo scostamento che varia da un intervallo all'altro. Quindi anche tutti questi intervalli dovranno essere modificati. L'accordatore Dirk's per pianoforte risolve il rompicapo per noi. Tutte le corde vengono registrate dal programma mentre le si suona una alla volta, solo una corda per nota lasciando mute le altre.

L'accordatura e l'allargamento vengono determinati dal computer basandosi sulle registrazioni delle singole corde. L'accordatore registra non solo le fondamentali, ma anche le armoniche.

Problema di Fermi

Dopo queste registrazioni 'a corda singola' l'accordatore dispone di tutti i dati necessari a calcolare i valori ottimali per tutte le corde. Calcola la purezza di tutti gli intervalli possibili e li allinea. Consiglio quando io accordo registri da 8 al clavicembalo all'ottava quindi il secondo lo accordo ad orecchio sul primo.

Avevo dei dubbi in quanto provato il demo sull'accordatura fatta da un professionista e facendoli calcolare la curva, questa si discosta leggermente sui bassi e sugli acuti ma purtroppo posso vedere solo i LA e i MI. Tranquillo funziona benissimo,l'unica difficoltà l'avrai sull'ultima ottava a volte non riesce a "pescare" la nota a causa della breve durata del suono. Ti consiglio di usare un microfono a contatto quello da pochi euro che va benissimo ,è sufficente appoggiarlo sulla piastra del pianoforte e non è necessario togliere la specchiera sotto il piano come si vede nel video dimostrativo.

Ho visto il video e mi sembra buona l'accordatura e complimenti per il figlio che suona veramente bene. Meraviglioso video ricco di alta tecnica, ti chiedo gentilmente se possibile avere la tua tesina sull'argomento. Non lo so non mi sono mai posto il problema.

Il Verituner è il migliore pero se non sei un professionista ha tante possibilità che non userai mai.

Allora non vale la spesa. Io uso Tunelab e sono molto contento. Io lo trovo molto preciso e affidabile. Si puo scaricare il programma dall'internet e fare un donazione voluntario.

Grazie dell'info , è possibile avere il link per scaricarlo e qualche informazione per utilizzarlo? Vai sul questo sito e scarichi la versione a te più utile P.

Android ecc. Puoi scaricare il manuale in pdf in inglese per capire come va utilizzato. Non mi risulta che si debba dare alcunchè,o lo acquisti ,oppure te lo tieni per sempre come demo con il limite di cui ti ho scritto.

NUOVO CORSO INNOVATIVO

Si avevo visto anch'io quello che fai notare ma visto che Hans era sicuro ho chiesto il link che io non avevo notato. Intanto sto riuscendo a mantenere l'accordatura fatta da specialista a "orecchio" toccando ogni tanto gli unisoni e le ottave a 0 battimenti come mi ha suggerito Simone vediamo per quanto tempo riesco Di nulla ciao!

Ho acquistato Dirk's tune come mi avevo consigliato, non ho ancora terminato l'accordatura manca l'ultima ottava e devo chiederti un consiglio. Se hai seguito tutto il video, ti accorgerai che quando spiego il fenomeno del battimento lo faccio tenendo presente che il battimento viene generato non a partire da due fondamentali ma da una fondamentale insieme all'armonico omofrequenziale dell'altra nota. Il conteggio dei battimenti quindi tiene già conto di per sé della disarmonicità.

Il problema è che salendo di ottave il tempo di inviluppo cade vertiginosamente ed è più difficile ascoltare i battimenti, anche perché la scala delle frequenze non è una scala lineare ma logaritmica.

Ora andando verso gli acuti ci si appoggia all'orecchio e si accorda cercando di mantenere il suono "fermo" con quello dell'ottava inferiore.

Il problema è che ognuno di noi, al salire della frequenza interpreta gli acuti a modo suo, tanto è vero che ci vuole molto esercizio per riuscire ad ottenere un'accordatura affidabile. Ai bassi succede una cosa inversa invece.

Accordatore di pianoforti

Più si scende verso le basse frequenze, più il suono che udiamo è la combinazione di armoniche. In sostanza il nostro cervello comincia a ricostruire la fondamentale a partire dall'interazione di tutti i parziali ed anche qui diviene difficile stabilire la giusta accordatura che sia "oggettiva", pertanto anche in questo caso ci si affida all'orecchio allenato. Psicoacusticamente succede una cosa abbastanza bizzarra. Poniamo di avere un analizzatore di spettro e proviamo ad accordare il nostro pianoforte seguendo le frequenze teoriche Una volta che abbiamo la frequenza teorica di ogni nota, utilizziamo l'analizzatore di spettro per accordare le note alle frequenze teoriche.

Ci accorgeremo suonando che proseguendo verso gli acuti il suono sembrerà troppo calante e ai bassi troppo crescente. Pertanto decidiamo di mettere da parte l'analizzatore di spettro e iniziamo ad accordare ad orecchio.

Se andiamo a riprendere l'analizzatore di spettro al termine dell'accordatura ci accorgeremo che procedendo verso gli acuti le frequenze diventano via via sempre maggiori della frequenza di riferimento mentre procedendo verso i bassi le frequenze sono via via più calanti rispetto alle loro frequenze di riferimento. Spero di essere stato esaustivo. Sono contento che il video ti sia piaciuto.

No, assolutamente. L'ottava centrale è comunque disarmonica e la conta dei battimenti serve proprio a fare la giusta spartizione.

Quell'ottava diventa il riferimento per costruire l'accordatura su tutto il resto dello strumento. La spartizione dell'ottava centrale è la cosa più importante altrimenti ti riporti gli errori ovunque. Gli accordatori cromatici sono pessimi per l'accordatura del pianoforte.

Vanno bene per la chitarra e basta.


Ultimi articoli